Home » NEWS » Girovagando

Girovagando

Girovagando un docufilm sulla disabilità mentale, idealmente dedicato allo psichiatra Luigi Attenasio, Presidente Nazionale di Psichiatria Democratica, scomparso circa un anno fa.

Girovagando un docufilm sulla disabilità mentale, idealmente dedicato allo psichiatra Luigi Attenasio, Presidente Nazionale di Psichiatria Democratica, scomparso circa un anno fa.

Anteprima televisiva del docufilm su Roma canale 71 del digitale terrestre

Appuntamento il 21 marzo alle 21.00 su Roma Canale 71 del digitale terrestre per stupirci insieme con il docugilm “Girovagando“. Realizzato dalla Cooperativa sociale ed Integrata Matrioska con il finanziamento della Regione Lazio – Direzione Regionale Politiche Sociali Area, Impresa Sociale e Servizio Civile – il docufilm “Girovagando”,  è il momento finale e la sintesi di un percorso di animazione interculturale, che ha visto protagonisti i soci lavoratori dell’impresa sociale, giovani e meno giovani, italiani e bielorussi, con e senza disabilità per oltre un anno, dalla Bielorussia ai territori delle varie province del Lazio. Un viaggio nelle emozioni e nelle buone prassi delle Comunità del Lazio, passando dalla Bielorussia, che si snoda attraverso i racconti della gente comune, le testimonianze sulle esperienze di guerra, un caleidoscopio di bellezze naturali e archeologiche, le feste paesane e, soprattutto, la variegata realtà dei Centri Diurni Socio-educativi per persone con disabilità, dei Centri Anziani, dei Centri di Formazione Professionale, delle Cooperative Sociali, delle Associazioni di volontariato e dei tanti luoghi altri dove si progetta e si sperimentano percorsi di inclusione sociale, culturale e lavorativa, a partire dalla specifica diversità di ciascuna persona coinvolta, non malgrado le proprie difficoltà, ma valorizzando le competenze e le capacità di ciascuno.

Il progetto da cui nasce il docufilm

Il docufilm Girovagando, è il momento conclusivo del progetto “Girovagando – Itinerari con/su/per la diversità nella Regione Lazio”, finanziato dalla Regione Lazio – Direzione Regionale Politiche Sociali – Area Impresa Sociale e Servizio Civile, nell’ambito dell’Avviso Pubblico “Innova Tu”. Il Progetto era articolato nella sperimentazione di modelli innovativi di servizi collaborativi rivolti a cittadini con fragilità sociale, persone con disabilità o anziane, persone straniere extracomunitarie, alunni di scuola elementare e giovani a rischio di devianza, attraverso azioni di sensibilizzazione dei territori e di ricerca-azione co-partecipata sulle nuove best practice di innovazione sociale.

Le principali finalità del progetto erano quelle di affermare un modello di ecosistema di comunicazione sociale, che, a partire dalla ideazione e gestione di persone “fragili” inserite in cooperative sociali o altre forme di intrapresa sociale in rete, utilizzando tecniche e strumenti di animazione interculturale e mezzi di comunicazione di massa/nuove tecnologie (televisione e Internet principalmente), proponga un’organizzazione della comunicazione a partire dal basso.

Attraverso lo specchio- speciale Bielorussia

Attraverso lo specchio- speciale Bielorussia

Nuovi contenuti, competenze e partnership

Il progetto Girovagando ha voluto rappresentare un nuovo modo di vedere la persona con disabilità o la persona straniera immigrata extracomunitaria, a partire anche dal suo disagio “psichiatrico” e/o da una conclamata invalidità, non solo come “oggetto di cure e di assistenza”, ma come persona che ha un suo mondo da poter comunicare all’esterno, come persona che non solo è in grado di lavorare e di svolgere mansioni, ma di essere coagulatore di energie positive (sul piano dei valori di solidarietà, che innescano motivazioni, impegno sociale, volontariato), in grado di evolvere nelle situazioni più mature in veri e propri processi di iniziativa economica attraverso l’impresa sociale. In quest’ottica è stato possibile creare nuove competenze nel campo della comunicazione sociale e dei sistemi di comunicazione di imprese, acquisite on the job nell’esperienza pratica progettuale, e fare rete tra media televisivi, cooperative sociali, associazioni delle persone con disabilità, Enti pubblici, Comunità locali.

Da Basaglia a oggi, il percorso di una psichiatria che include. In memoria di Luigi Attanasio

Idealmente dedicato allo psichiatra Luigi Attenasio, Presidente Nazionale di Psichiatria Democratica, scomparso circa un anno fa, il film documentario “Girovagando” è in continuità con le sfide di Basaglia, le pratiche antimanicomiali, gli incontri nelle scuole e il rispetto della diversità psichiatrica. Questi sono infatti i temi che Attenasio affronta in alcuni frammenti girati dalla Cooperativa Matrioska circa tre anni fa, nel suo studio di Direttore di DSM, straripante di manifesti, libri e documenti accatastati sui tavoli, nei giorni precedenti la sua pensione, dopo diciotto anni di presidio territoriale in una zona romana ad alta densità abitativa e ad alta fragilità sociale.

Luigi Attenasio è stata, inoltre, una delle persone che ha accompagnato la crescita e la maturazione cinematografica della Cooperativa Matrioska, quasi sempre presente nelle prime sperimentazioni televisive e nelle manifestazioni pseudo-teatrali di animazione sociale sul territorio. Pertanto, è nata spontaneamente all’interno del gruppo di lavoro la necessità di un omaggio, che non fosse solo un retorico ricordo, ma lezione e testimonianza per le generazioni future e per gli operatori socio-culturali di oggi.

Attraverso lo specchio, i giovani di Begoml

Attraverso lo specchio, i giovani di Begoml

Una comunicazione altra

Il progetto ed il suo prodotto, il docufilm “Girovagando”, hanno voluto anche essere una sintesi della sperimentazione di una comunicazione alternativa alla massificazione dei principali mass-media, con contaminazioni con il videoclip musicale, la televisione e la narrazione teatrale.

Frammenti del fortunato e folle varietà sociale televisivo realizzato nell’ambito del percorso progettuale si alternano agli incontri musicali con ben 10 cantautori o gruppi italiani emergenti, fuori dai circuiti commerciali ordinari, che hanno regalato le loro canzoni alla Cooperativa Sociale Integrata Matrioska, dopo avere vissuto un intenso momento di scambio interculturale nella partecipazione alla trasmissione televisiva.

Il film diventa così quasi un concertone, la musica è presente praticamente sempre e le canzoni scelte come colonna sonora delle immagini sono state selezionate per i testi che propongono. I musicisti e i cantanti divengono allora quasi delle voci narranti nel documentario e, superando così qualunque retorica, restituiscono freschezza e voglia di vivere ai momenti “rubati” nei Laboratori di animazione espressiva e creativa realizzati all’interno delle Associazioni, delle Cooperative Sociali e dei Centri Diurni coinvolti.

Una fotografia del welfare oggi

Quella che viene proposta, infine, è una fotografia dell’attuale situazione del welfare regionale attraverso la voce di alcuni importanti protagonisti, ma soprattutto attraverso lo sguardo, il sorriso e i gesti di chi ogni giorno partecipa ad un’ ipotesi con-divisa e co-partecipata di “laboratorio permanente delle diversità sul territorio”, un sistema integrato di intervento sul territorio, informale, rispettoso delle identità di ciascuno, disponibile al dialogo e attento a valorizzare la “diversità” come aspetto innovativo, come variabile creativa nella risoluzione delle problematiche socio-culturali e strutturali del territorio.

Il film racconta un anno di sperimentazione vissuto come opportunità per promuovere occasioni di incontro tra gli attori del territorio, dove le esperienze dei singoli, le attività quotidiane vissute molte volte in solitudine, potessero avere l’occasione di trovare espressione, confronto e possibilità di sviluppo, complicità e dialettica.

In tal modo, si è cercato di promuovere una nuova cultura della disabilità e della diversità, che non consideri la disabilità (e la differenza) solo come mancanza o privazione, ma piuttosto come condizione che spinge l’individuo a superare la limitazione e le barriere, sviluppando le proprie risorse, dando quindi pari opportunità di partecipazione a ciascuna persona umana.

Vi invitiamo a guardare, quindi, lunedi 21 alle ore 21.00 il film documentario “Girovagando” sul Roma Canale 71 del digitale terrestre.

INFO : matrioska20102011@libero.it | www.coop-matrioska.it | Matrioska su YouTube | Evento Girovagando su Facebook