Home » EVIDENZA » Il display indossabile sottile come la pelle

Il display indossabile sottile come la pelle

Ricerche sulla tecnopelle

Antonietta Mastrangelo

Un team di ricercatori giapponesi ha realizzato un monitor  indossabile estremamente flessibile e sottile per la visualizzazione del battito cardiaco e di altri parametri clinici, attraverso un monitor. Un chip contenuto in un film sintetico Se guardiamo oltre, nel futuro hi-tech tra le innovazioni tecnologiche di certo utilizzo si colloca tra i dispositivi indossabili,  la pelle con il display integrato. Si tratta di un sottilissimo strato di materiale sintetico, elastico e deformabile, che al suo interno  incorpora un display capace di mostrare ogni tipo di informazione, come il grafico del battito cardiaco o altri parametri biometrici raccolti da specifici sensori collegati al corpo del paziente.
Uno speciale modulo di trasmissione consente al sistema di inviare i dati su Internet, per renderli successivamente disponibili al medico curante o per archiviarli nel cloud. I circuiti sono stampati Il dispositivo è stato ideato e realizzato da Takao Someya, docente all’Università di Tokyo, in collaborazione con un gruppo di aziende: si compone di uno schermo deformabile, di nano-sensori e da un modulo di comunicazione.
Lo schermo nella fattispecie, è costituito da una matrice di 16×24 micro led che vengono stampati su un film di gomma, grazie alla speciale tecnologia realizzata dalla Dai Nippon Printing. La stessa tecnologia permette di imprimere nella gomma anche tutti i micro-collegamenti necessari al funzionamento del dispositivo.
Il chip che controlla l’intero sistema invece, è montato sul film sintetico con le stesse tecniche utilizzate per la realizzazione dei circuiti stampati.

Uno strumento facile e versatile adatto a tutti 

I vantaggi di questo sistema rispetto a quelli convenzionali per il controllo dei parametri clinici sono diversi. La tecno-pelle è assolutamente non invasiva, può essere indossata senza nessuna controindicazione anche per 7 giorni di seguito ed è estremamente flessibile, permettendo di effettuare ogni tipo di movimento senza limitazioni. Secondo i suoi inventori il dispositivo è particolarmente indicato per tutti quei pazienti  (bambini, anziani o disabili ), che necessitano di tenere costantemente sotto controllo specifici valori, ma hanno difficoltà a utilizzare i comuni strumenti diagnostici.

Una pelle artificiale affidabile e resistente 

Someya sottolinea come il suo schermo sia anche estremamente affidabile, infatti nonostante possa essere stirato fino ad aumentare la sua lunghezza del 45%, nei test non si è mai guastato. I sensori realizzati fino a oggi permettono di misurare temperatura, pressione, battito cardiaco e mioelettricità, ovvero il potenziale bioelettrico prodotto dalle contrazioni muscolari.
Mentre le tecnologie utilizzate per la produzione di questo innovativo strumento, dovrebbero permetterne una rapida commercializzazione a costi relativamente contenuti: obiettivo della Dai Nippon Printing è quello di iniziare le vendite entro tre anni.

Lascia un Commento