Home » NEWS » Previsione del rischio di leucemia mieloide acuta in individui sani

Previsione del rischio di leucemia mieloide acuta in individui sani

L’incidenza di leucemia mieloide acuta (AML) aumenta con l’età e la mortalità supera il 90% quando diagnosticata dopo l’età 65. Maggior parte dei casi si verificano senza qualsiasi sintomi precoci rilevabili e i pazienti presentano solitamente con le complicazioni acute di guasto del midollo osseo. L’insorgenza di tali casi AML de novo è in genere preceduto dall’accumulo di mutazioni somatiche in preleukaemic staminali e progenitrici cellule ematopoietiche (HSPCs) che subiscono l’espansione clonale. Tuttavia, mutazioni ricorrenti AML anche accumulano in HSPCs durante l’invecchiamento degli individui sani che non sviluppano AML, un fenomeno indicato come relativo all’età dell’ematopoiesi clonale (arco). Qui usiamo sequenziamento profondo per analizzare i geni che sono ricorrentemente mutati in AML di distinguere tra gli individui che hanno un alto rischio di sviluppo di AML e quelli con benigna ARCH. Abbiamo analizzato le cellule del sangue periferico da 95 individui che sono stati ottenuti in media 6,3 anni prima della diagnosi AML (gruppo pre-AML), insieme a 414 non selezionati individui di età e genere-abbinato (gruppo di controllo). Pre-AML casi erano distinti da controlli ed hanno avuti più mutazioni per campione, più alte frequenze dell’allele variante, che indica una maggiore espansione clonale e ha mostrato di arricchimento delle mutazioni in geni specifici. Parametri genetici sono stati usati per derivare un modello che ha previsto con precisione la sopravvivenza libera da AML; Questo modello è stato validato in una coorte indipendente di 29 casi di pre-AML e 262 controlli. Perché AML è rara, abbiamo anche sviluppato un modello predittivo di AML utilizzando un database di record grande salute elettronica che identificato gli individui a maggior rischio. Collettivamente, i nostri risultati forniscono proof-of-concept che è possibile discriminare ARCH da pre-AML molti anni prima di trasformazione maligna. Questo potrebbe consentire in futuro precedente rilevamento e monitoraggio e può contribuire a ispirare un intervento.

Lascia un Commento