Home » DAI TERRITORI » LA REGIONE LAZIO PUBBLICA UN BANDO PER FINANZIAMENTI DI PROGETTI NEI SETTORI CULTURALE, SPORTIVO, SOCIALE ED ECONOMICO

LA REGIONE LAZIO PUBBLICA UN BANDO PER FINANZIAMENTI DI PROGETTI NEI SETTORI CULTURALE, SPORTIVO, SOCIALE ED ECONOMICO

Il Consiglio Regionale Del Lazio, sulla scia di altri bandi pubblicati negli anni passati di  interesse del Consiglio Regionale,  ha pubblicato un bando per finanziamenti e agevolazioni su tutto il territorio regionale per la concessione di contributi economici a sostegno di iniziative idonee a valorizzare sul piano culturale, sportivo, sociale ed economico la collettività’ regionale, da realizzarsi nel periodo compreso tra il 1^ dicembre 2018 e il 15 gennaio 2019.  Stanziando  970.000,00 euro.

Le domande possono essere presentate da enti, associazioni, società, cooperative  e corredate dai progetti dovranno essere presentate entro il prossimo 13 settembre.

SI ALLEGA MODELLO DI DOMANDA

 Oggetto: Programma per la concessione di contributi economici a sostegno di iniziative idonee a valorizzare sul piano culturale, sportivo, sociale ed economico la collettività regionale, da realizzarsi nel periodo compreso tra il 1 dicembre 2018 e il 15 gennaio 2019” ai sensi dell’articolo 7 del Regolamento per la concessione di contributi di cui all’allegato A alla deliberazione dell’Ufficio di Presidenza 3 dicembre 2015, n. 127 e successive modifiche.

 

Consiglio regionale del Lazio

Segreteria generale

Ufficio “Eventi, Promozioni, Compartecipazione, Contributi”

PEC: contributiprogramma@cert.consreglazio.it

 

Il sottoscritto Precisare Nome e Cognome, nella propria qualità di legale rappresentante del Precisare la denominazione, chiede che la presente domanda di contributo sia ammessa a finanziamento, ai sensi del Programma in oggetto indicato, per la realizzazione dell’iniziativa denominata Precisare la denominazione, così come descritta nella scheda progetto e nella documentazione allegata, e ai sensi e per gli effetti degli articoli 46 e 47 del decreto del Presidente della Repubblica 28 dicembre 2000, n. 445 (Testo unico delle disposizioni legislative e regolamentari in materia di documentazione amministrativa) e successive modifiche, consapevole delle sanzioni penali nel caso di dichiarazioni non veritiere, di formazione o uso di atti falsi e della decadenza dai benefici eventualmente conseguiti per effetto di provvedimenti emanati in base a dichiarazioni non veritiere, richiamate e disposta rispettivamente dagli articoli 75 e 76 dello stesso d.P.R. 445/2000 e ss.mm.,

 

DICHIARA

 

  1. di aver preso atto del presente Programma;
  2. che l’iniziativa per la cui realizzazione si richiede il contributo:

b.1     rientra tra le finalità istituzionali della scrivente pubblica amministrazione;

b.2     rientra in almeno uno degli ambiti di intervento di cui all’articolo 3, comma 1 del Programma;

b.3     si svolge sul territorio regionale: Precisare dove;

b.4     non è finalizzata alla beneficenza;

b.5     non è stata già oggetto di domanda di contributo diretta alla Giunta regionale;

b.6     non ha ricevuto, nell’anno in corso, contributo ai sensi dell’articolo 8 del Regolamento;

  1. che quanto riportato nella presente domanda e nei documenti allegati corrisponde a verità;
  2. che in caso di concessione di contributo, si impegna a coprire con risorse finanziarie proprie o con finanziamenti ricevuti da altri soggetti pubblici o privati, la differenza tra il costo complessivo dell’iniziativa, così come indicato nel piano previsionale di spesa contenuto nella scheda di progetto allegata, e il contributo concesso;
  3. di sollevare il Consiglio regionale da ogni pretesa di responsabilità verso terzi, per fatti connessi all’iniziativa.

 

Il sottoscritto esprime il proprio consenso al trattamento dei dati personali contenuti nella domanda di contributo e nei documenti ad essa allegati, nel rispetto delle finalità e modalità previste dal Regolamento (UE) 2016/679 e dal d.lgs. 196/2003 e ss.mm.

Si allega:

  • scheda progetto;
  • relazione dettagliata dell’iniziativa dalla quale sia possibile desumere ogni elemento utile alla valutazione della stessa.

La relazione deve contenere, tra l’altro, i seguenti elementi:

  • le ragioni e/o le condizioni e/o gli elementi che, secondo il soggetto richiedente, portano a ritenere che l’iniziativa sia riconducibile a uno o più degli ambiti di intervento di cui articolo 3, comma 1 del Programma;
  • la diffusione territoriale e le ricadute di informazione e sensibilizzazione sulla comunità laziale;
  • l’eventuale valenza innovativa dell’iniziativa;
  • gli eventuali effetti duraturi nel tempo sul territorio, anche in termini di ricadute sull’economia locale;
  • ogni altra informazione che si ritenga utile fornire.

 

  • copia fotostatica di un documento di riconoscimento in corso di validità;
  • atto amministrativo di approvazione dell’iniziativa oggetto della presente domanda di contributo (Nel caso in cui la realizzazione dell’iniziativa sia affidata a un soggetto di cui all’articolo 11, comma 2, lettere a) e b) del Regolamento, l’atto amministrativo deve farne specifica menzione);
  • atto di delega del legale rappresentate (Da trasmettere nel caso in cui la presentazione della domanda avvenga da parte di chi ne eserciti legittimamente le veci).

 

Si allega, solo in caso di affidamento dell’iniziativa a comitati o associazioni senza scopo di lucro di cui all’articolo 11, comma 2, lettere a) del Regolamento:

  • atto/atti amministrativo/i pregressi, da cui sia possibile desumere che l’iniziativa è storicamente affidata a comitato promotore o associazione senza scopo di lucro che ha un rapporto diretto, solido e stabile con il soggetto richiedente;
  • atto costitutivo e statuto del soggetto affidatario dell’iniziativa.

Luogo, Data

 

Firma del legale rappresentante

PER IL FORMULARIO RELATIVO AL PROGETTO CONSULTARE IL SITO DEL CONSIGLIO REGIONALE DEL LAZIO

 

Lascia un Commento