Home » APPROFONDIMENTI » Apple con I-watch “guarda” alla salute

Apple con I-watch “guarda” alla salute

Una delle tante immagini del design di apple i-watch che sono circolate sul web in questi ultimi mesi

Una delle tante immagini del design di apple i-watch che sono circolate sul web in questi ultimi mesi

Con ios 8 ed un’app per monitorare pressione e battito cardiaco

Si parla da tempo del nuovo gadget dell’azienda di Cupertino: dopo i-pod, i-phone e i-pad, è in arrivo i-watch. Come al solito, quando bolle in pentola qualcosa di nuovo a casa della mela, fioccano indiscrezioni e rumours. L’idea di un orologio smart venne per la prima volta rivelata nel 2008, in un intervista, dal co-fondatore di Apple Steve Vozniak, ma solo nell’aprile dello scorso anno Tim Cook, Ceo dell’azienda, ha dato una conferma indiretta della notizia.

Da quel momento il web è entrato in fermento ed è stato un susseguirsi di notizie circa le caratteristiche ed il design del nuovo oggetto di culto con prefisso i. Finalmente, in questi ultimi giorni, insieme ad una data di massima per il lancio, entro la fine del 2014, cominciano a circolare le prime notizie.

Schermo touch curvo oled a colori, processore M7 e, soprattutto, sistema operativo ios 8 con l’app healtbook che si preannuncia in grado di monitorare, grazie ad innumerevoli sensori piazzati sul bracciale di i-watch, i dati fisiologici di chi lo indossa.

Un occhio tecnologico alla salute

Inoltre, ricarica ad induzione – quindi niente connettore per il carica batterie – con il movimento e con energia solare, grande novità anche questa, ma nulla al confronto di un apparecchio che, per la prima volta, s’interfaccia direttamente con il nostro corpo e sarà in grado di dirci istante per istante come va la temperatura, la pressione ed il battito cardiaco.

E non solo: pare infatti che sarà in grado di misurare il grado di umidità della pelle e la quantità di zucchero nel sangue, ma anche la presenza in circolo di altre sostanze.

Quindi il nuovo “giocattolo” di Cupertino non solo punta sul fittness – il sospetto lo si era avuto quando era circolata la notizia che i tecnici di Apple avevano analizzato attentamente il funzionamento dello sport-watch di Nike – ma si presenta come un vero e proprio ausilio medico grazie alla possibilità di tenere traccia dei dati e d’interfacciarsi con l’esterno.

Lancio in Usa in ottobre con un prezzo tra i 150 e i 250 $.