Cefalea. presentato il primo manifesto social per i diritti dei malati

La cefalea primaria cronica rappresenta la settima causa mondiale di disabilità e, nella sola Italia, pesa per 3,5 miliardi di euro in termini di costi diretti (spese mediche, farmaci e ospedalizzazione) e indiretti (mancata produttività e assenteismo). A tale proposito è stato presentato a Roma il primo Social manifesto in Italia per i diritti della persona con cefalea, a difesa degli oltre sei milioni di italiani che ne soffrono. Gli obiettivi che il documento si prefigge, oltre che quello di ottenere il riconoscimento legislativo della cefalea primaria cronica come malattia sociale, sono la messa a punto di un sistema di cure più efficiente e modulabile sulle necessità del singolo paziente. Il Social Manifesto è firmato da Sisc, Anircef, Federdolore-Sicd, Federfarma, Lic Onlus, Aic Onlus, Al.Ce Foundation Onlus, con il patrocinio dell’Associazione di iniziativa parlamentare per la Salute e la Prevenzione, nell’ambito dell’Italian Migraine Project.

3 dicembre 2022, Giornata Internazionale delle Nazioni Unite dei diritti delle persone con disabilità: a Grottaferrata il convegno 'Lazio, Turismo per Tutti - Senza Barriere: verso una Mappa dei percorsi accessibili' clicca sul banner per scoprire di più!