Italiani, sportivi da divano

Gli italiani sembrano poco inclini alle attività sportive
Gli italiani sembrano poco inclini alle attività sportive

Gli italiani, complice anche la crisi, non spiccano per sport praticati e attività fisiche

Gli italiani, dal punto di vista delle attività fisiche, sono pigri. A dimostrarlo è quel 63% di uomini e quel 62% sul totale delle donne che non praticano alcuno sport. Infatti solo solo il 34,3% degli italiani pratica uno sport ocomunque un’attività per migliorare il proprio fisico in funzione anche della salute. Sono i dati che emergono dal Rapporto Italia 2014 dell’Eurispes.

Chi pratica più sport nel Paese

E’ la fascia di età più giovane tra quelle prese in esame a praticare più sport. Infatti svolge un’attività fisica il 52,4% dei giovani di età compresa tra 18 ed i 24 anni. Il dato si contrae al 34,9% per la fascia di età compresa tra i 25 ed i 34 anni ma risale al 38,4% per quella compresa tra i 35 ed i 44 anni. Per gli adulti tra i 45 ed i 64 anni il dato di quanti praticano sport riscende al 35,8%. C’è anche una fetta di over 65 che dichiara di particare sport: il 17,8%.

Sport e titoli di studio

Dall’analisi emerge anche una sorte di connessione tra il basso titolo di studio e la lontananza dallo sport: l’81,8% degli italiani che non hanno altro titolo di studio al di là della licenza elementare non pratica alcuna attività fisica. Un tendenza che scende addirittura al 25,1% per gli intervistati con solo la licenza media ma che risale al 39,2%per quelli in possesso di diploma di maturità.

Differenze territoriali ed economiche

L’area geografica italiana che presenta più sportivi è il nord ovest con il 41,9%. Il Mezzogiorno detiene una quota invece molto bassa, il 28,5%.
Secondo l’indagine però il basso tasso di sportività dell’Italia potrebbe essere legato, oltre che alla pigrizia, anche al portafogli. Il 18,9% degli intervistati infatti dichiara di allenarsi a costo zero. Quindi a casa o praticando jogging per strada. Il 35,4% non spende oltre i 50 euro al mese, il 24,9% non va oltre i cento mentre il 6,5% arriva a spendere fino ai 250 euro e l’1,2% addirittura li supera pur di tenersi in forma.
A praticare sport senza allontanarsi dalle mura domestiche è il 20,2% degli uomini contro il 17,1% delle donne. Il 20% degli over 65 svolge un’attività fisica in casa, un percentuale non troppo lontana da quella della fascia 35-44 con il 21,4%.
Lo sport casalingo si svolge più nel Mezzogiorno che nel Nord d’Italia: il 32,5%contro il 12,8%.

3 dicembre 2022, Giornata Internazionale delle Nazioni Unite dei diritti delle persone con disabilità: a Grottaferrata il convegno 'Lazio, Turismo per Tutti - Senza Barriere: verso una Mappa dei percorsi accessibili' clicca sul banner per scoprire di più!