Home » APPROFONDIMENTI » UN B10MOUSE PER LA CASA

UN B10MOUSE PER LA CASA

La home page del sito dedicato al progetto B10MOUSE

La home page del sito dedicato al progetto B10MOUSE

La tecnologia messa al servizio delle persone con disabilità. In tale contesto va anche il nuovo B10Mouse, che offre la possibilità a chi non è in grado di muoversi con facilità di interagire con gli oggetti presenti, grazie ad un semplice mouse connesso ad un sistema domestico.
Il progetto è stato sviluppato dalla startup B10NIX, nata per iniziativa di tre ingegneri under trentacinque di Milano, Paolo Belluco, Alessandro Mauri e Flavio Mutti. Questi, osservando la vita dei disabili presso la sede dell’Unione Italiana Lotta alla Distrofia Muscolare (UILDM), hanno creato un dispositivo che fosse in grado di replicare la centralina di comando delle carrozzine.

Come funziona il sistema

Il Sistema B10Mouse è composto da un programma principale che si occupa di catturare il viso dell’utente e tracciarne i movimenti rispetto all’ambiente circostante e da una serie di programmi utili a facilitare un normale utilizzo del computer e di tutte le sue caratteristiche.
Collegato il dispositivo Kinect al computer e avviato il software, è possibile utilizzare un normale computer attraverso l’inclinazione della testa, l’uso di comandi vocali e i battiti delle palpebre.
Inoltre con l’aggiunta di un dispositivo di trasmissione a infrarosso, sarà possibile inviare comandi ai normali elettrodomestici di casa: televisioni, sistemi hi-fi, impianti di condizionamento.
Tutto il sistema è gestito da una interfaccia grafica semplice, intuitiva e di aspetto piacevole, studiata in maniera da occupare il minor spazio possibile sullo schermo. Inoltre, i pulsanti messi ben in evidenzia e distanziati tra loro, sono facili da raggiungere e da cliccare.
Le soluzioni finali sono state implementate seguendo i consigli degli utenti della UILDM di Milano che hanno ritenuto necessario avere un feedback visivo sull’inquadratura della camera e sul battito degli occhi per un utilizzo ottimale del B10Mouse.
Maggiori informazioni tecniche sul sito www.b10mouse.com

Le altre applicazioni

La startup ha anche lanciato il WISE (Wearable Interactive System), ovvero una specie di esoscheletro molto sottile e facile da indossare, per il monitoraggio dei movimenti: con WISE si possono analizzare i segnali biometrici del corpo e sfruttarli per comunicare con altri apparecchi tramite appropriate interfacce.
B10NIX si è aggiudicata l’anno scorso il Premio Speciale Unicredit “Talento Delle Idee – Premio Gaetano Marzotto”, per una nuova impresa sociale e culturale. Con il progetto WISE è stata invece finalista al Pioneers Challange 2013.