Home » APPROFONDIMENTI » Un turismo sempre più per tutti

Un turismo sempre più per tutti

(Superando.it)

Gitando.all

Crescono le iniziative e le prassi per rendere le città accessibili

Lo scorso weekend ha visto una serie appuntamenti che hanno ribadito l’importanza che il turismo accessibile sta assumendo nel nostro Paese, per rendere il territorio più accogliente.

Vicenza dal 3 aprile al 6 aprile, si è svolta la sesta edizione di Gitando.all, Salone Europeo organizzato dalla Regione Veneto e da Village for all (V4A®).

Diverse le iniziative presenti, come le esperienze di buone prassi, i workshop ed i seminari sull’accessibilità delle città, delle strutture e degli esercizi commerciali, guardando alle persone anziane, disabili e alle famiglie con bambini piccoli.

Per tutte le esigenze…

Ma al centro c’era il MITA – Meeting Internazionale sul Turismo Accessibile, promosso dall’Organizzazione Mondiale del Turismo delle Nazioni Unite (UNWTO) intitolato Cibo universale: una combinazione tra accessibilità fisica ed esigenze speciali dei turisti, iniziativa strettamente collegata all’Expo 2015.

Al convegno ha partecipato anche Massimo Baldinato a nome del Commissario europeo Antonio Tajani, che ha ribadito che dare cioè più qualità al turismo significa aumentare la soddisfazione di tutti i turisti.

Flavia Maria Coccia, presidente del Comitato per la Promozione e il Sostegno del Turismo Accessibile della Presidenza del Consiglio, ha presentato la campagna di comunicazione Un Paese ospitale.

Nell’occasione è stato presentato il primo Convegno Europeo sul Turismo Accessibile, in programma per il 19 novembre prossimo nella Repubblica di San Marino, in collaborazione con l’UNWTO.

Le altre iniziative

Per quanto riguarda l’Expo 2015, La Giunta di Milano ha varato un Piano per l’eliminazione delle barriere architettoniche (Peba), con il censimento delle barriere presenti nei diversi spazi urbani, lo stanziamento di 16,5 milioni di euro ed il confronto con le associazioni di rappresentanza.

La città sarà accessibile a tutti, allineandola agli standard internazionali di fruibilità dei propri territori e delle proprie strutture ricettive per le persone disabili.

Nello stesso weekend si è tenuto il Festival per le città accessibili, organizzato a Foligno dall’omonima Associazione insieme all’Istituto Nazionale di Urbanistica), al Comitato Italiano Paralimpico, all’Istituto Serafico di Assisi, con la collaborazione dell’AISM e del Presidio Spes.

Le tre giornate sono state dedicate ai temi dell’Accessibilità e delle pari opportunità, della possibilità di incontrarsi, di guardare ai più fragili e di pensare in grande iniziando dai più piccoli, con convegni e incontri, performance, esposizioni, laboratori.