Home » APPROFONDIMENTI » Quando la televisione porta un lavoro

Quando la televisione porta un lavoro

Lavoro down

Dopo la fiction Hotel 6 Stelle vari ragazzi down lavorano

Una nuova immagine delle persone con sindrome di Down ed un concreto percorso di lavoro sono arrivate  da “Hotel 6 Stelle”, la docufiction trasmessa alcuni mesi fa da Raitre (vedi Sociale.it).

E’ stata già annunciata la seconda serie, che andrà in onda il lunedì sera a partire dal 14 novembre, in un’altra struttura e con altri sei ragazzi come protagonisti.

Intanto alcuni protagonisti della serie e numerose persone con sindrome di Down e altre disabilità intellettive hanno iniziato un percorso di formazione o una vera e propria assunzione.

Diversi i tirocini

Infatti, ben quarantanove aziende hanno contattato l’Associazione Italiana Persone Down (AIPD) dopo la trasmissione, si sono concretizzati dieci tirocinii finalizzati all’assunzione, undici tirocinii formativi e di orientamento e un tirocinio socio-terapeutico.

Per quanto concerne la prima serie di Hotel 6 Stelle, Martina ha incominciato un lavoro in un albergo romano;  Benedetta lavora con un tirocinio formativo di sei mesi presso un tour operator di Acilia, Emanuele inizierà con una borsa di studio un corso di chef presso l’Italian Chef Academy.

Riguardo altri ragazzi, Giulia è stata assunta presso un punto vendita Mc Donald’s a Campobasso. Agnese ha iniziato un tirocinio presso un punto vendita Burger King, Serena ha concluso un tirocinio formativo  presso l’Hotel Sirenuse di Gallipoli, Sergio svolge un tirocinio socio-terapeutico presso l’Erbario Toscano di Capezzano.

Intanto è partito in 12 citta’ italiane il progetto AIPD del Mercato dei saperi, per favorire scambi di competenze e servizi, finanziato dal Ministero del Lavoro e delle Politiche sociali.

[jwplayer mediaid=”5953″]

Sono coinvolte 12 Sezioni AIPD (Bari, Marca Trevigiana, Roma, Campobasso, Mantova, Potenza, Belluno, Matera, Milazzo, Termini Imerese, Viterbo, Vulture) per la creazione di occasioni di incontro tra giovani con sindrome di Down e persone anziane, per uno scambio intergenerazionale che produca percorsi e strumenti di conoscenza e crescita reciproca.

Le altre associazioni

In ogni caso l’Osservatorio sul Mondo del Lavoro dell’associazione sta lavorando anche con altre Associazioni e realtà per il loro inserimento lavorativo.

Tramite l’Associazione Trisomia 21, è iniziato per Alessandra un tirocinio formativo presso la Trattoria i 4 Leoni di Firenze. Due tirocinii della durata di un anno sono partiti a Ferrara, tramite l’Associazione Lo Specchio, per due ragazzi con disabilità intellettiva, Serena e Andrea, che hanno un lavoro in un bar della città.

Infine a Milano, tramite l’AGPD, sono partiti due tirocini formativi di tre mesi per Davide e Simone presso l’Hotel Ramada, Marta sta effettuando un tirocinio formativo di sei mesi in una galleria d’arte, e sono iniziati due tirocinii formativi di tre mesi presso LAB7, un’azienda che produce capi di abbigliamento.