Home » APPROFONDIMENTI » Expo 2015, strumenti per l’accessibilità sensoriale

Expo 2015, strumenti per l’accessibilità sensoriale

(Internet)

progetto Cascina Triulza

Progetti delle associazioni per persone con disabilità sensoriale

Sono 11 i progetti di Expo 2015, realizzati con le diverse associazioni, che prevedono iniziative o strumenti (mappe e percorsi) su misura delle esigenze delle persone con disabilità sensoriale:

EXPO4ME,  promosso da AIAS di Milano per percorsi accessibili a Expo 2015 per studenti con disabilità sensoriale visiva e uditiva con la programmazione di uscite di gruppo con accompagnatori qualificati.

Milano in Segni, Progetto promosso dall’ ENS per la realizzazione di visite guidate in Lis aperte ai non udenti proposte da persone sorde del Gruppo ricreativo (Ccrens) e il movimento della Terza età.

In Vista di Expo, per favorire l’accessibilità e la sicurezza in caso di evacuazione dell’ Ostello Olinda da parte dei turisti e dei cittadini con disabilità visiva.

Expo (mini) in 3D, Progetto della Fondazione Don Carlo Gnocchi per migliorare l’inclusione delle persone con disabilità visiva tramite stampe tattili a tre dimensioni delle informazioni.

Musei Expo, promosso da Alfa – Associazione lombarda famiglie audiolesi per l’accessibilità degli spazi dei Musei civici di Milano per le persone con disabilità uditiva, con un ambiente ad alto comfort acustico.

Museo Bagatti Valsecchi in Lis, la prima video guida in Lis e in Lingua dei Segni internazionale realizzata per la parte tecnica e quella interpretativa da persone sorde del Gruppo Multimedia di Ens Milano.

(Internet)

Lingua dei segni

Strumenti accessibili a non vedenti e non udenti

PASS Piattaforma accessibilità Servizi persone con disabilità sensoriali, un canale informativo, con contenuti leggibili secondo i criteri della scrittura controllata e sottotitolata, promossa da Coop Sociale Accaparlante.

Accessibilità e accompagnamento agli eventi culturali da Associazione Segni e Parole per garantire una comunicazione totale con sottotitolazione e respeacking e con persone con disabilità visiva e uditiva come guide.

Expo 2015: raccontare il mercato della Cascina Triulza. Si prega di toccare, progetto del Consorzio Light per mostrare il Padiglione della Società Civile alle persone non vedenti tramite un sistema tattile a terra LVE e una cartellonistica tattile.

Una brochure anche per me: l’Expo in braille, informazioni in braille (in inglese e in italiano) sulla configurazione del sito Expo, sulle strutture presenti e sulle loro caratteristiche, promosso da UICI Milano.

[jwplayer mediaid=”8776″]

Tra gli altri strumenti, l’applicazione “Expo Milano 2015” per Android è accessibile e fruibile anche da parte delle persone non vedenti e ipovedenti, come segnala l’ Associazione Guidiamoci.

E Telecom Italia ha realizzato un’ applicazione mobile che permette la fruizione di contenuti di tipo informativo e multimediale relativi al Padiglione Italia attraverso le tecnologie di realtà aumentata e di riconoscimento visivo.