Home » APPROFONDIMENTI » Il Progetto Re-Start Up

Il Progetto Re-Start Up

(Internet)

IRFA l’Istituto di Riabilitazione e Formazione dell’ ANMIL

IRFA ed ANMIL per l’impresa ed il reinserimento lavorativo

L’ IRFAl’Istituto di Riabilitazione e Formazione dell’ ANMIL, in collaborazione con E-olo S.r.l. società attiva nei settori della formazione e consulenza organizzativa, lancia il Progetto Re-Start Up che mira al reinserimento lavorativo delle vittime del lavoro e delle persone con disabilità.

Infatti le attitudini e potenzialità delle persone saranno rilanciate attraverso la partecipazione ad un percorso formativo in consulenza imprenditoriale, finalizzato alla creazione di impresa.

“L’ autoimprenditorialità, quando adeguatamente sostenuta, può creare nuove e importanti opportunità di accesso al mondo del lavoro”, dichiara Franco Bettoni, Presidente nazionale ANMIL, “Ma è basilare accompagnare ogni iniziativa con una adeguata attività di formazione che dia alla persona le basi necessarie per affrontare e portare a termine un percorso di inserimento e di auto-occupazione”.

Per partecipare al Bando

La fruizione del percorso formativo può avvenire previa adesione al bando cui potranno partecipare: 1.vittime di infortuni sul lavoro; 2.vittime indirette (vedove/i e orfani); 3.tutti i disabili appartenenti alle categorie protette di cui alla Legge 68/99.

Gli interessati potranno aderire mediante la presentazione di una proposta imprenditoriale finalizzata a promuovere la creazione di nuovi posti di lavoro, soprattutto per i giovani, e ricercare forme innovative di progettazione, produzione, distribuzione e fruizione di beni, con i principi del Design for all, tecnologie digitali e l’utilizzo di stampanti 3D.

Le domande dovranno pervenire entro le ore 18.00 del 15 luglio 2015, esclusivamente a mezzo posta elettronica all’indirizzo: restartup@irfa.anmil.it riportando nell’oggetto del messaggio la dicitura “Bando IRFA Re-Start up”.

Bando Irfa per Restartup

Domanda di partecipazione

I contributi previsti dal bando verranno erogati a fondo perduto per un importo pari a € 16.000,00 complessivi, sotto forma di servizi utili per dare avvio alla start up, ovvero mediante un percorso formativo di 40 ore teoriche e 80 di affiancamento con tutor, con consulenza e assistenza organizzativa e fiscale per la durata di un anno.

Saranno fino ad un massimo di 20 i progetti che, ad insindacabile giudizio di una commissione di esperti, potranno essere approvati e sostenuti.

Per l’assistenza alla partecipazione al bando è possibile contattare la struttura tecnica di supporto attivata presso la Direzione Nazionale dell’IRFA (06.54196280 e 06.54602554 dal lunedì al venerdì dalla ore 10.00 alle ore 13.00), oppure all’indirizzo di posta elettronica restartup@irfa.anmil.it