Home » CULTURA » Disabilità: concetto in evoluzione. Percorso di formazione

Disabilità: concetto in evoluzione. Percorso di formazione

 

Le trasformazioni introdotte sul concetto di disabilità dalla Convenzione ONU sui Diritti delle Persone con Disabilità.

Le trasformazioni introdotte sul concetto di disabilità dalla Convenzione ONU sui Diritti delle Persone con Disabilità.

Summer School a Marina di Ascea.

Scade l’8 agosto il termine per iscriversi all’importante percorso formativo promosso da DPI Italia (Disabled People’s International), ENIL Italia (European Independent Living) e FISH (Federazione Italiana per il Superamento dell’Handicap), che si terrà dal 14 al 18 settembre a Marina di Ascea (Salerno), partendo appunto dalle trasformazioni introdotte sul concetto di disabilità dalla Convenzione ONU sui Diritti delle Persone con Disabilità.

È quanto mai chiara ed eloquente la presentazione pubblicata nel bando di partecipazione della Summer School denominata La disabilità è un concetto in evoluzione, percorso di formazione che partirà dalle trasformazioni introdotte sul concetto di disabilità dalla Convenzione ONU sui Diritti delle Persone con Disabilità, in programma dal 14 al 18 settembre a Marina di Ascea (Salerno) e al quale ci si potrà iscrivere fino all’8 agosto.

La Summer School è rivolta principalmente a soci o collaboratori – possibilmente di età compresa fra i 25 e i 40 anni – della rete delle Associazioni italiane di persone con disabilità e dei loro familiari, ai servizi e agli operatori che lavorano nel campo della disabilità, a studenti e ricercatori universitari.

La Summer School – che verrà attivata con un numero minimo di 25 partecipanti . Le lezioni si svolgeranno presso la sede della citata Fondazione Alario per Elea-Velia e alla formazione d’aula, condotta con metodologia di cooperative learning (“apprendimento cooperativo”), si affiancherà il lavoro di gruppo organizzato attorno a tematiche specifiche.

Le lezioni della summer school saranno gestite dai seguenti docenti:

Rita Barbuto – direttrice di DPI-Italia Onlus (1 ora)

Rosaria Duraccio – vicepresidente ENIL (1 ora)

Carlo Francescutti – coordinatore del Comitato tecnico scientifico dell’Osservatorio nazionale sulla condizione delle persone con disabilità (5 ore)

Giampiero Griffo – codirettore del CeRC e membro del Consiglio mondiale di Disabled peoples’ international (19 ore)

Ciro Pizzo – Università di Napoli Suor Orsola Benincasa (2 ore)

Ciro Tarantino – Università della Calabria e codirettore dell CeRC (2 ore)

Esperti RIDS (Rete italiana Disabilità e Sviluppo) (5 ore)

I  vari partner che hanno dato vita all’iniziativa, vale a dire DPI Italia (Disabled People’s International), ENIL Italia (European Independent Living) e la FISH (Federazione Italiana per il Superamento dell’Handicap), con la collaborazione scientifica del CeRC, il Centre for Governmentality and Disability Studies “Robert Castel” dell’Università Suor Orsola Benincasa di Napoli, oltreché con il patrocinio e il contributo del Comune di Ascea e della locale Fondazione Alario per Elea-Velia, e la partecipazione della Direzione Generale Politiche Sociali della Regione Campania.

Va anche segnalato anche che, il 18 settembre, a chiusura del corso, si terrà un seminario nazionale organizzato nell’ambito del Progetto InfoEas su La cooperazione internazionale e le persone con disabilità: i percorsi di empowerment. (S.B.)

Sono disponibili sia il bando di partecipazione alla Summer School, sia la scheda adesione corso. Per ogni informazione e approfondimento: info@movicampania.org (Maria Rosaria Duraccio).