Home » LAVORO » Arriva la legge sull'agricoltura sociale

Arriva la legge sull'agricoltura sociale

l'agricoltura sociale

L’Agricoltura Sociale

Per il riconoscimento e gli aiuti alle imprese del settore

La Commissione Agricoltura della Camera ha dato il via alle nuove “Disposizioni in materia di agricoltura sociale”, approvando il testo già votato al Senato.

Per agricoltura sociale si intendono le attività esercitate dalle imprese agricole e dirette a realizzare l’ inserimento socio-lavorativo di persone disabili o svantaggiate o i servizi terapeutici riabilitativi.

Rientrano nel settore anche le fattorie didattiche, gli agri-asili e i servizi terapeutici con l’ausilio di animali o la coltivazione delle piante, l’educazione ambientale e alimentare e la salvaguardia della biodiversità animale (fattorie sociali e didattiche).

Logo

I contributi possibili

Le aziende agricole e le cooperative sociali potranno accedere a contributi regionali specifici, ma dovranno avere almeno il 30% del proprio fatturato derivante dall’attività agricola per essere considerate del settore.

Una barriera che non è piaciuta a molte realtà del sociale che svolgono sì il lavoro nei campi ma non in maniera tale da arrivare a un terzo del fatturato.

Le Regioni, nell’ambito dei Piani di Sviluppo Rurale, potranno promuovere specifici programmi per la multifunzionalità delle imprese agricole, con particolare riguardo alle pratiche di progettazione integrata territoriale e allo sviluppo dell’agricoltura sociale.

E tutte le agevolazioni

Comuni potranno prevedere misure per la valorizzazione dei prodotti provenienti da agricoltura sociale nel commercio su aree pubbliche.

Per le mense scolastiche e ospedaliere si potrà potrà prevedere come criterio di priorità nelle forniture la provenienza dei prodotti da operatori di agricoltura sociale.

Inoltre anche per l’assegnazione di beni demaniali o di terreni confiscati alle criminalità organizzate le imprese del settore potranno godere di una corsia preferenziale.

Presso il Ministero delle Politiche Agricole verrà istituito un osservatorio sull’agricoltura sociale: tra i suoi compiti, lo studio del fenomeno in Italia  e suggerire misure per il sostegno alle imprese e per la semplificazione delle procedure amministrative.