Home » APPROFONDIMENTI » Rapporto Audiweb sulla navigazione on line in Italia

Rapporto Audiweb sulla navigazione on line in Italia

Rapporto Audiweb

Rapporto Audiweb

I dati sugli accessi totali a internet.

Il Rapporto Audiweb* sulla navigazione on line in Italia, pubblicato sulla base dei dati della total digital audience del mese di giugno 2015,  registra che nel primo semestre del 2015  sono 41 milioni gli italiani che dichiarano di accedere a internet, 30,6 milioni coloro che possono accedere da smartphone e circa 11,6 milioni da tablet. Nel mese di giugno 2015 risultano 29 milioni gli italiani che hanno navigato almeno una volta nel mese, il 52,6% degli italiani dai due anni in su. L’audience online nel giorno medio è cresciuta del 5,9% in un anno, ed è forte l’incremento continuo degli accessi dai device mobili: +14,7% in un anno. Il nuovo aggiornamento parte dal report della Ricerca di Base sulla diffusione dell’online in Italia – Audiweb Trends – e distribuisce il nastro di pianificazione, Audiweb Database, con i dati dell’audience totale di internet (total digital audience) del mese di giugno 2015. In base al nuovo report sulla diffusione dell’online in Italia, Audiweb Trends, sui dati di sintesi della Ricerca di Base realizzata in collaborazione con DOXA, a giugno 2015 risultano 41,1 milioni gli italiani che dichiarano di accedere a internet da qualsiasi luogo e strumento, l’85,5% della popolazione italiana tra gli 11 e i 74 anni. La diffusione dell’online in Italia continua a crescere in misura maggiore per la disponibilità di accesso tramite dispositivi mobili. Risultano, infatti, 30,6 milioni gli italiani 11-74 anni che dichiarano di accedere a internet da smartphone (+19,5% in un anno) e 11,6 milioni da tablet (+27,4%).

Sempre più accessi dai device mobili

Accedono a internet da device mobili (smartphone e tablet) 17,3 milioni di italiani nel giorno medio (il 39,2% degli individui di 18-74 anni), mentre la fruizione di internet da PC registra 12,3 milioni di utenti (il 22,2% degli italiani dai 2 anni in su). In base ai dati socio-demografici, nel giorno medio a giugno risultano online il 41% degli uomini (11 milioni di utenti dai 2 anni in su) e il 38% delle donne (10,6 milioni di utenti dai 2 anni in su) e si conferma ancora una forte diffusione della fruizione quotidiana di internet da parte dei segmenti più giovani della popolazione, soprattutto tramite device mobili. Infatti, seppure con un lieve calo “stagionale” rispetto al mese precedente, l’accesso a internet nel giorno medio via mobile raggiunge circa il 59% dei 18-24enni (2,5 milioni di utenti, -6,4% rispetto a maggio 2015) e il 60% dei 25-34enni (4,2 milioni, -1% rispetto a maggio 2015). Il 70% del tempo totale speso online nel giorno medio è generato dalla fruizione di internet dai device mobili e, più in dettaglio, il 63,4% dalla fruizione tramite mobile applications.
Per quanto riguarda, invece, la fruizione di internet da mobile, risulta che l’85,5% del tempo trascorso online da questi device è generato dall’uso di mobile applications. Completamente integrata alla rilevazione dell’audience da pc, la nuova ricerca Audiweb Mobile è basata su un modello che integra i dati di navigazione da device mobili (smartphone e tablet) con i dati della fruizione PC. L’estensione del sistema di rilevazione ha richiesto un importante ampliamento del panel e la conseguente evoluzione della metodologia alla base del sistema di rilevazione. L’universo di riferimento della mobile audience, ovvero di chi accede dai device mobile è:

– 18/74enni;
– possessori di smartphone/tablet con sistemi operativi Android o iOS; -che dichiarano di navigare in Internet da smartphone/tablet. L’universo di riferimento della total digital audience:
– individui con età 2-74+, ad esclusione dei dati “Mobile” che sono rilevati per i soli 18-74enni.

*Audiweb Trends è il report trimestrale sui dati sintetici della Ricerca di Base Audiweb sulla diffusione dell’online in Italia che contribuisce alla definizione dell’universo degli utenti internet (individui di 11-74 anni e famiglie con almeno un componente fino a 74 anni).