Home » LAVORO » Giornata per le vittime degli incidenti sul lavoro

Giornata per le vittime degli incidenti sul lavoro

(Internet)

Giornata per vittime degli incidenti sul lavoro

Da Inail ed Anmil iniziative organizzate sul territorio nazionale

Domenica 11 ottobre sarà la 65a edizione della Giornata nazionale per le vittime degli incidenti sul lavoro, organizzata dell’ Inail e dall’ Anmil (Associazione nazionale tra lavoratori mutilati e invalidi del lavoro) con iniziative organizzate sull’intero territorio nazionale.

La Giornata vuole ricordare le vittime e gli infortunati sul lavoro in Italia, e nello stesso tempo richiamare l’attenzione sul rispetto delle norme di prevenzione e di sicurezza in ambito lavorativo.

Tutti gli infortuni

Negli ultimi cinque anni, in Italia, si sono verificati oltre cinque milioni di infortuni sul lavoro che hanno provocato oltre 7.000 morti e quasi 200.000 invalidità permanenti con ulteriori situazioni discriminanti.

Anmil chiede che la sicurezza sul lavoro sia tra le priorità del risanamento del Paese con campagne di sensibilizzazione, aumento dei controlli e sostegno alle imprese virtuose, perché, come dice lo slogan della Giornata, “La fortuna non è un dispositivo di sicurezza”.

E a fine luglio i dati sull’attività di vigilanza del ministero del Lavoro di Inps e di Inail avevano illeciti a carico di 40.449 aziende, pari ad un tasso di irregolarità di circa il 59% delle imprese ispezionate, con un sensibile e preoccupante aumento rispetto al primo semestre dell’anno precedente.

L’ evento a Roma

L’evento principale si svolgerà dalle ore 10 alle 13 all’Auditorium della direzione centrale dell’Inail di piazzale Pastore a Roma, dove interverranno il presidente nazionale dell’Anmil, Franco Bettoni, il presidente dell’Inail, Massimo De Felice, il direttore generale, Giuseppe Lucibello, il presidente del Consiglio di indirizzo e vigilanza dell’Istituto, Francesco Rampi, il sottosegretario al Lavoro e alle Politiche sociali, Franca Biondelli, il segretario della Commissione di inchiesta sugli infortuni sul lavoro del Senato, Serenella Fucksia, il presidente della Commissione Lavoro della Camera, Cesare Damiano, e il presidente del Comitato italiano paralimpico, Luca Pancalli, l’assessore al Lavoro della Regione Lazio, Lucia Valente.

Il programma

Nel corso della cerimonia ci saranno anche testimonianze di infortunati e di personaggi da sempre vicini all’Anmil, come la cantautrice Mariella Nava.

Al termine l’Inail consegnerà ad alcuni invalidi i brevetti e distintivi d’onore, prestazione speciale di riconoscimento di alto valore morale e sociale.

Ma la Giornata si aprirà alle ore 8,30 con una cerimonia religiosa nella Basilica dei Santi Pietro e Paolo (Eur), in memoria di tutti i caduti sul lavoro. Nell’Angelus di domenica anche Papa Francesco rivolgerà un pensiero all’Anmil e alle vittime degli incidenti sul lavoro.

Per maggiori informazioni, Tel. 06 54196334, comunicazione@anmil.it,  ufficiostampa@inail.it