Home » INCLUSIONE » Un Social World vicino a Napoli

Un Social World vicino a Napoli

(Gesco Sociale)

La Mostra Social Word

Una mostra tematica organizzata da Gesco Sociale all’aeroporto

Fino al 16 gennaio 2016 nel terminal dell’ Aeroporto internazionale di Napoli si potranno vedere le fotografie della mostra tematica Social World, uno sguardo sul sociale.

Organizzata dal gruppo di imprese sociali Gesco Sociale, in collaborazione con Gesac, società di gestione dell’aeroporto, è stata installata presso l’area dedicata alle mostre Spazio all’Arte nel terminal Sala d’Attesa al primo piano.

Social World vuole essere uno sguardo sulle diverse anime del sociale, dal diritto all’amore delle persone disabili alla realtà dei ragazzi delle periferie urbane, dalla condizione dei senza dimora, alla solitudine e disperazione dei migranti e profughi.

Facce e colori del sociale

Ma vi sono anche i colori e le facce della diversità, la bellezza e la gioia di vivere che possono scaturire da situazioni in cui non ce l’aspettiamo.

Lo scopo è quello di stupire e sensibilizzare tutti coloro che sono di passaggio all’ aeroporto a a Napoli, italiani e stranieri, su questi mondi e su alcuni aspetti di condivisione come la solidarietà, l’accoglienza, i diritti, la cultura e l’ambiente.

«Non è scontato che un luogo come l’aeroporto ospiti una mostra sociale ma non esiste posto migliore per fare conoscere un tema tanto universale e siamo perciò felici di questa collaborazione» spiega il direttore del gruppo Gesco Sergio D’Angelo, includere i temi sociali in quest’area rappresenta una scelta innovativa.

Le fotografie

I quindici scatti di Social World sono stati selezionati tra i più significativi dei tre anni del concorso fotografico internazionale “Scambio di Visioni”, con la direzione artistica della fotoreporter Eliana Esposito ed il patrocinio del Forum Universale delle Culture e del Comune di Napoli.

In esposizione le fotografie “Fragile”, di Ludovico Simone; “Certi ragazzi”, “Dalla mia finestra”, “Questa è la mia casa” e “Napule è” di Renato Orsini; “Match” e “Bandoneon” di Gerardo Filocamo; “Nero per caso”, di Roberto Franco; “Love without boundaries”, di Alessia Massa; “Quartieri”, di Ciro Iacobelli; “La sposa cinese” di Alessandra del Giudice; “Scalza banda armata”, di Celine Vignacq; “Napoli puntoeaccapo”, di Sabrina Merolla; “Modernità”, di Nunzia Esposito e “Il mio eterno viaggio” di Gianluca Montone.

L’allestimento è a cura dell’agenzia Studio Eikon. Le foto saranno disponibili sul portale Napoliclick.it, media partner dell’iniziativa.