Home » APPROFONDIMENTI » Göteborg, l'autobus ad emissioni zero

Göteborg, l'autobus ad emissioni zero

L'autobus 55 di Göteborg all'interno del terminale di partenza

L’autobus 55 di Göteborg all’interno del terminale di partenza

Dal 15 giugno scorso, a Göteborg, in Svezia, è attiva una linea d’autobus con veicoli elettrici e ibridi ad emissioni zero.

Indubbiamente Göteborg, la seconda città della Svezia, si distingue anche a livello europeo per la sua modernità ed efficienza. In quest’articolo scritto l’anno scorso, avevamo parlato della sua eccezionale accessibilità rispetto alle persone disabili. Adesso sono stati lanciati gli autobus ad emissioni zero, che nel mondo costituiscono ancora una rarità. Essi sono stati forniti dalla famosa industria svedese Volvo e funzionano esclusivamente con elettricità generata da fonti eoliche ed idriche.

Un autobus “user-friendly”

Completamente silenzioso e ad emissioni zero, l’autobus consente ai cittadini di Göteborg di salire e scendere da/a terminali al coperto, cosa che sicuramente sarà da loro molto apprezzata, visto il clima freddo. I passeggeri inoltre all’interno dell’autobus sono in grado di mettere sotto carica i cellulari e di accedere ad una rete WiFi.

Cooperazioni per un futuro eco-sostenibile

I 3 veicoli elettrici e i 7 veicoli ibridi viaggiano lungo la linea del bus 55, che corre attraverso il centro di Göteborg. Il progetto è stato realizzato dalla joint-venture ElectriCity, che vede cooperare le industrie, gli istituti di ricerca e la società civile al fine di sviluppare, testare e illustrare al pubblico nuove soluzioni per il futuro, in particolare soluzioni eco-sostenibili. I ricercatori coinvolti nel progetto sviluppano e testano sistemi per la gestione del traffico, per il reperimento dell’energia, per la pubblica sicurezza.

Con un pizzico di invidia …

Anneli Hulthen, capo dell’esecutivo cittadino di Göteborg, ha dichiarato al web magazine di ingegneria e tecnologia eandt.theiet.org ElectriCity e la linea 55 sono la prova concreta di come Göteborg stia venendo trasformata in una città più sostenibile e aperta con degli spazi urbani gradevoli e una ricca vita cittadina“. Visto quanto abbiamo riportato in questo articolo e nel precedente, non possiamo che darle ragione. Con una punta di invidia.