Home » APPROFONDIMENTI » Una Carta per l’ inclusione lavorativa

Una Carta per l’ inclusione lavorativa

(Internet)

ILO Global Business and Disability Network

Per favorire l’accesso al mondo del lavoro delle persone con disabilità

Sul tema molto delicato e controverso del lavoro per le persone con disabilità, vi è da registrare un’iniziativa  interessante mirata a favorire l’occupazione di lavoratori disabili, la Carta dell’Organizzazione Internazionale del Lavoro per l’ inclusione delle persone con handicap.

E’ stata redatta dall’ ILO Global Business and Disability Network, una rete dell’ Organizzazione Internazionale del Lavoro (ILO) formata da multinazionali, organizzazioni dei datori di lavoro nazionali, reti di imprese e le organizzazioni delle persone con disabilità che lavorano in collaborazione per promuovere l’inclusione nei luoghi di lavoro.

[jwplayer mediaid=”13458″]

Tale documento è stato firmato a Ginevra lo scorso 29 ottobre da undici grandi aziende internazionali: Accenture, Accorhotels, Gruppo Adecco, AXA Group, Gruppo Carrefour, Dow Chemical, Groupe Casino, L’Oréal, Orange, il Gruppo Standard Bank, e Michelin.

L’impegno sottoscritto è quello di rendere i propri luoghi di lavoro accessibili a persone con disabilità, di garantire un trattamento non discriminante sul fronte delle opportunità di impiego, ma anche a garantire una maggiore apertura alle disabilità di tipo mentale, quelle a maggiore rischio di esclusione.

I principi dell’ inclusione

Questi sono gli impegni e i principi contenuti nella Carta firmata:

  1. Promuovere e rispettare i diritti delle persone con disabilità attraverso la sensibilizzazione e lotta contro la stigmatizzazione e gli stereotipi di cui sono oggetto
  2. Sviluppare politiche  e pratiche che proteggono le persone disabili da qualsiasi tipo di discriminazione
  3. Mettere in atto una parità di trattamento e pari opportunità per le persone con disabilità, fornendo soluzioni che vanno in questa direzione nel processo di reclutamento, sul posto di lavoro, nell’apprendistato, nella la formazione, nel mantenimento del posto di lavoro, nelle possibilità di sviluppo di carriera
  4. Rendere progressivamente accessibile ai lavoratori con disabilità comunicazioni e pratiche della compagnia
  5. Studiare già misure appropriate ad assicurare il ristorno o il mantenimento del posto di lavoro da parte del lavoratore che diventa disabile
  6. Rispettare la privacy delle informazioni personali riguardanti la disabilità del lavoratore7. Considerare i bisogni delle persone con disabilità che incontrano particolare difficoltà ad entrare nel mercato del lavoro, incluse le persone con disabilità intellettive o psicosociali

    8. Promuovere l’occupazione di persone con disabilità anche presso i propri partner commerciali, compagnie con le quali si collabora e il proprio network, come pure con le organizzazioni che promuovono i diritti delle persone con disabilità

    9.Verificare con regolarità la reale efficacia delle politiche e pratiche di inclusione delle disabilità adottate dall’azienda

    10. Fornire una relazione sugli sforzi messi in campo dalla società per promuovere l’occupazione delle persone con disabilità di tutte le parti interessate e condividere informazioni ed esperienze con i membri del Network.

Per maggiori informazioni sull’ ILO Global Business and Disability Network  consultare il documento illustrativo o  www.businessanddisability.org