Home » LAVORO » Il Tour per la sicurezza sul lavoro

Il Tour per la sicurezza sul lavoro

Tour per la sicurezza sul lavoro

Tour per la sicurezza sul lavoro

4000 chilometri per sensibilizzare sulla prevenzione degli infortuni

È stato presentato mercoledì 20 aprile, nella Sala degli Atti parlamentari della Biblioteca del Senato “G. Spadolini” il Tour per la Sicurezza sul Lavoro, organizzato dall’ Anmil per promuovere la prevenzione degli infortuni e delle malattie professionali nei luoghi di lavoro.

Il tour vedrà il Presidente della Fondazione Anmil “Sosteniamoli subito”,  Bruno Galvani, paraplegico dall’età di 17 anni per un gravissimo infortunio sul lavoro, affrontare dal 28 aprile al 17 giugno una sorta di “pellegrinaggio laico” lungo tutta l’Italia per circa 4.000 km, di cui di cui 2.200 km su sedia a rotelle.

Partirà il 28 aprile da Monfalcone (GO) per terminare il 17 giugno a Roma, attraversando  luoghi che devono la loro notorietà al fatto di essere stati al centro di eventi drammatici a causa degli infortuni sul lavoro o delle malattie professionali.

Diversi gli sponsor

Sono diversi i partner che hanno creduto in questa iniziativa ed hanno contribuito a renderla disponibile, come il Direttore Ricerca e Sviluppo di Silicondev SpA, Marco Menichelli, che presenterà l’innovativa applicazione per persone con disabilità AbiLeo; il Responsabile della casa di produzione cinematografica Tetramax Movie, Fabrizio Borni e il regista Luigi Pastore; Barbara Fanfani della Sunrise Medical e della Bullasport;  alcuni Sindaci delle città coinvolte.

Il “Tour per la sicurezza sul lavoro” era stato presentato il 24 febbraio, e ha già raccolto il sostegno di molti personaggi del mondo della cultura, dello spettacolo e dello sport, quali “Ambasciatori del Tour” che hanno voluto esprimere la loro vicinanza attraverso l’invio di un videomessaggio.

Il Tour sarà accompagnato anche dalla canzone del rapper Skuba Libre “Qualcosa cambierà”, dedicata apposta alla manifestazione.

Per maggiori informazioni vedere il sito www.tourfondazioneanmil.it e i social  (Facebook, Instagram, Twitter e You Tube) legati al Tour.