Home » APPROFONDIMENTI » Exposanità, l’ innovazione per la salute

Exposanità, l’ innovazione per la salute

(Internet)

Innovazione ad Exposanità

Numerosi i prodotti per diagnostica, cura, assistenza e disabilità

Vi sono stati diversi esempi di innovazione tecnologica in occasione della ventesima edizione di Exposanità, la manifestazione sulla salute ed assistenza che si è tenuta a Bologna dal 18 al 21 maggio.

Nell’ area espositiva erano presenti  oltre 2 mila prodotti e servizi dedicati alla diagnostica, assistenza per la terza età, disabilità e riabilitazione.

E si è dovunque mostrata la possibilità per i nuovi dispositivi tecnologici di garantire a tutti cure efficaci ed adeguate, soprattutto sostenibili per il sistema sanitario in Italia.

Stampa 3D e cura

Nel salone 3DPrint Hub si è parlato dei nuovi sistemi disponibili per cure e protesi  grazie a  stampanti, materiali, scanner e software 3D e l’uso di queste tecnologie.
Tra gli argomenti trattati la ricostruzione (cranio, maxillo-facciale, caviglia), gli aspetti legali dei brevetti e i risvolti normativi riferiti alla stampa 3D in medicina. 

I visitatori hanno potuto ammirare una sala operatoria ibrida di ultima generazione, dove i medici hanno simulato diversi interventi ed approfondito il tema dell’ innovazione in neurochirurgia. 

Si è parlato anche di progettazione inclusiva per gli anziani, telemedicina e homecare, sulla relazione tra domotica, tecnologia e autonomia e sull’invecchiamento attivo, con diversi prodotti volti a migliorare l’autonomia ed il benessere.

Per la disabilità

Molto spazio è stato dato ovviamente anche alle soluzioni di innovazione per aiutare le persone con disabilità. 

Come Accessibility++, una nuova idea di accessibilità, ampliata e potenziata da tecnologie e design: metteva in mostra, in uno spazio allestito con prodotti e soluzioni, un percorso con esempi per luoghi di vita e situazioni d’uso, con tutte le possibili criticità.

Oppure un campo prove per testare le funzionalità delle sedie a ruote più innovative, con ostacoli naturali (sabbia, ghiaia, terra) e barriere architettoniche (gradini, rampe, buche) o le pavimentazioni più difficili.

Sono stati presentati alcuni modelli di carrozzine, come Flip, la sedia a ruote basculante pediatrica che ha un telaio pieghevole, realizzata da OSD, OrthoSanit Diffusion di La Spezia, e Genny™ di Genny Mobility, che si muove con il solo spostamento del busto nata da un’intuizione di Paolo Badano.