Home » APPROFONDIMENTI » Aspasso, la bici per le carrozzine

Aspasso, la bici per le carrozzine

La bicicletta Aspasso

La bicicletta Aspasso

Mezzo strutturato per portare le persone con disabilità motoria

Da poco tempo è disponibile anche nel nostro Paese Aspasso, la prima bicicletta strutturata per portare le persone con disabilità motoria.

Progettata e creata nei Paesi Bassi, la bici speciale è arrivata in Italia grazie all’ azienda di Senigallia Protec Ambiente, con il coinvolgimento diretto di Alberto Franceschini.

Un solo operatore

Aspasso è un mezzo leggero e semplice da usare, che permette il trasporto della persona sulla sedia a ruote mediante l’utilizzo di un solo operatore per il carico e per il viaggio e con tutti i requisiti di sicurezza e comfort.

Con un sistema innovativo, si aggancia in pochi secondi alla sedia a ruote e, grazie ad un sistema di pedalata assistita e di retromarcia, può essere guidata da chiunque per portare qualunque persona alla destinazione voluta.

Può essere modificata ed adattata a tutti i tipi di difficoltà motorie, per il trasporto, il passeggio e lo svago o quei brevi tragitti di tutti i giorni.

Le esperienze in Italia

Aspasso ha debuttato lo scorso febbraio proprio a Senigallia, dove la cooperativa sociale Casa della Gioventù usa questo mezzo speciale per portare a spasso i ragazzi disabili.

Da qualche settimana la bici è arrivata a Bologna, dove può essere noleggiata presso Dynamo, la prima velostazione italiana, al costo di una bicicletta standard.

La città ospita questo progetto pilota con una forte connotazione turistica, con l’intenzione di promuovere una mobilità urbana universale.

Pochi giorni fa Aspasso è stata utilizzata in occasione della Skarrozzata, la passeggiata nel centro cittadino per provare la disabilità.

Questa sperimentazione, che sta già riscuotendo un certo successo tra le associazioni locali, proseguirà fino al prossimo autunno.

Le nuove prospettive

Intanto la bicicletta si appresta a trovare nuove forme di utilizzo, come a Torino dove sarà presentata grazie all’impegno dell’ associazione VolTo.

Vi sono state anche alcune richieste di acquisto da parte di altri Comuni, di operatori turistici che lavorano con utenti con disabilità e di alberghi specializzati che vogliono mettere a disposizione dei clienti questi mezzi.

Un altro sponsor di Aspasso è Bancaetica, che dà la possibilità ai privati di un finanziamento di cinque anni per acquistare il mezzo.

Per ulteriori informazioni, www.protecambiente.it/ps/17/t/area_download