Home » APPROFONDIMENTI » OMO – On my own … at work

OMO – On my own … at work

OMO - On my own … at work

OMO – On my own … at work

Per l’inserimento lavorativo delle persone con sindrome di Down

Il 29 settembre 2016 alle 10.00 presso la sala conferenze del CPI Porta Futuro, via L. Galvani 108 (zona Testaccio), Roma si terrà un evento di lancio del progetto europeo Erasmus + OMO – On my own … at work.

Obiettivo principale di questo progetto, iniziato nel Settembre 2014, è la promozione dell’ inserimento lavorativo delle persone con con sindrome di Down attraverso tirocini mirati nel settore alberghiero e della ristorazione.

All’evento di lancio saranno presenti i principali protagonisti del progetto, ossia le persone che hanno già svolto dei tirocini nel settore alberghiero nella precedente fase del progetto, i direttori degli hotel coinvolti nel progetto, i rappresentanti del progetto, le associazioni locali e gli enti di formazione.

I partner di Omo sono Associazione Italiana Persone Down (AIPD) come capofila, EDSA – European Down Syndrome AssociationFondazione Adecco per le pari opportunitàFundacion AdeccoAPPT21 – Associação Portuguesa de Portadores de Trissomia 21Axis Hotéis & Golfe GroupHotel Roma Aurelia AnticaAlma Mater Studiorum – Università di BolognaUniversità degli Studi Roma Tre.

Gli strumenti usati

I promotori di OMO hanno elaborato due strumenti, per agevolare il raggiungimento dell’inclusione delle persone:

Il primo è una App “AppSideDown” rivolta ai tirocinanti, disponibile su smart phone o tablet, che ha la funzione di ricordare compiti, strumenti e modalità di azione relativi alla mansione da svolgere.

Ogni hotel avrà la possibilità di personalizzare la app in relazione alla propria organizzazione del lavoro come ad esempio i diversi tipi di apparecchiatura o i modi di riordinare le stanze.

Il secondo è costituito da una serie di video tutorial che illustrano esempi di una corretta relazione tra il tirocinante con disabilità intellettiva e i suoi colleghi di lavoro ed è rivolto a questi ultimi.

Nel periodo di sperimentazione era previsto anche un supporto per i colleghi tutor, per aiutarli a riflettere sulle modalità più adeguate di svolgimento del loro ruolo di colleghi/insegnanti dei giovani tirocinanti con sindrome Down.

Una rete di alberghi

Gli alberghi e i ristoranti saranno invitati ad aderire a una rete europea di aziende del settore che considerano la diversità presente all’interno del loro personale come una potenziale fonte di vantaggio competitivo.

La seconda fase del progetto OMO – On my own..at work prevede infatti la costituzione di una rete europea di hotel e ristoranti che offrono opportunità di tirocinio lavorativo alle persone con disabilità intellettive,

L’adesione alla rete e alla condivisione dei principi che la sottendono, sarà indicata da un logo che hotel e ristoranti potranno utilizzare e che qualificherà la loro responsabilità e impegno etico.

Un concorso specifico, il cui termine ultimo è il 25 ottobre 2016, è stato indetto per la realizzazione del logo ufficiale di questa rete.

La selezione del vincitore avverrà entro il 15 novembre 2016. Il premio consiste in  200 euro e un soggiorno di tre notti per due persone in camera doppia, con colazione inclusa, presso l’hotel ‘Axis Porto’, nella città di Porto.

Il regolamento del concorso

Per maggiori informazioni, www.on-my-own.eu

Salva