E’ uscito il CD “Promenade” di Filippo Visentin, pianista non vedente

Promenade, il primo CD per pianoforte del musicista Filippo Visentin, pianista non vedente, sei composizioni di Schubert, Brahms, Chopin, Debussy, Satie e Rachmaninov che sono la colonna sonora di una passeggiata tra romanticismo e impressionismo, prodotto da Sergio Cossu, storico tastierista dei Matia Bazar.

Filippo ha dedicato il suo primo lavoro a Laura Boerci, scomparsa nel 2021, con una disabilità motoria grave (distrofia muscolare), “amica e motivatrice instancabile”, così la definisce il musicista, una donna molto conosciuta in àmbito sociale e non solo per le sue molteplici attività (ha scritto opere di teatro e narrativa, dipingeva, si dedicava alla decorazione).

Filippo Visentin è nato nel 1970 a Padova, non vedente dalla nascita, si è avvicinato alla musica fin dai primi anni, ha frequentato il corso di pianoforte dove ha in seguito conseguito il diploma in pianoforte jazz.

La musica unisce, include, conforta e guarisce, parafrasando le parole di Filippo Visentin. I tasti del pianoforte sono bianchi e neri, eppure da essi sgorgano sfumature e colori infiniti, è sufficiente che il musicista vi posi sopra le mani, per riprodurre con il suono le emozioni dell’animo umano.

3 dicembre 2022, Giornata Internazionale delle Nazioni Unite dei diritti delle persone con disabilità: a Grottaferrata il convegno 'Lazio, Turismo per Tutti - Senza Barriere: verso una Mappa dei percorsi accessibili' clicca sul banner per scoprire di più!

La musica unisce perché è un linguaggio universale che tutti possono comprendere, anche coloro che non sono addetti ai lavori; include perché aggrega persone diversissime tra loro per età, formazione, interessi, nazionalità; conforta e guarisce perché diventa un’àncora di salvezza che fa tornare il desiderio di essere parte attiva del mondo.

 

 

Photo: Superando.it