Home » NEWS » A Milano Part•Art, il design etico e sostenibile

A Milano Part•Art, il design etico e sostenibile

(Internet)

Il progetto Part•Art

Disegni ed arredi realizzati da Braghetterosse con i detenuti di Bollate

Dal 10 al 14 aprile lo Spazio Ostrakon di Milano (via Pastrengo 15) ospiterà lavori e testimonianze di Part•Art, il progetto etico e solidale che ha coinvolto il penitenziario di Bollate con l’obiettivo di favorire una connessione tra i detenuti ed il mondo della produzione e del commercio.

Disegni, tatuaggi, accessori e complementi d’arredo sono alcuni dei lavori che sono stati realizzati da 8 detenuti durante i workshop promossi da settembre 2014 ad oggi con l’aiuto di designer professionali.

Il lavoro nei workshop

Part•Art è un progetto pilota di design etico e sostenibile realizzato da Braghetterosse in collaborazione con Art Therapy Italiana e la Cooperativa Sociale Articolo 3.

Il percorso, articolato in 3 fasi, prevede la valorizzazione di lavori artigianali all’interno del carcere di Bollate, contribuendo a trasformare un’idea creativa in un prodotto commerciale dal valore aggiunto.

Gli elementi fondanti del progetto sono la crescita ed affermazione della propria identità e libertà d’espressione: l’obiettivo è quello di diffondere la creatività, spontanea e vitale, di chi trascorre la propria esistenza lontano dai flussi quotidiani di produzione e di veicolarla, attraverso gli oggetti materiali, in modo originale ed autentico.

Insieme a marchi ed aziende

Le opere esposte potranno essere utilizzate come spunti ed esempi per realizzare ulteriori oggetti di design e favorire così una collaborazione fruttuosa per tutti i soggetti coinvolti.

L’evento offrirà infatti a marchi, associazioni, esperti del settore ed appassionati, la possibilità di approfondire un’esperienza che è prima di tutto valoriale, favorendo il legame tra il settore sociale e commerciale attraverso la creatività.

Sono numerose le aziende che hanno già deciso di supportare l’iniziativa in questa prima fase, utilizzando i lavori di Part•Art al fine di creare produzioni ed oggetti di design: Bastard, Jannelli&Volpi, Industria Maimeri, Segre&Schieppati, Smemoranda ed altre.

Per ulteriori informazioni la pagina Facebook del progetto Part•Art