Home » APPROFONDIMENTI » "Smart and Start" e fare piccola impresa è possibile

"Smart and Start" e fare piccola impresa è possibile

Logo Smart & Start

Logo di Smart & Start di Invitalia (Fonte: http://www.smartstart.invitalia.it/)

Il programma  di Invitalia a sostegno della di start-up nel mezzogiorno

Avere una buona idea non basta se non si trova il modo di realizzarla. Invitalia, Agenzia nazionale per l’attrazione degli investimenti e lo sviluppo d’impresa del Ministero dell’Economia e delle Finanze, per superare il gap tra creatività e scarsità di risorse a disposizione per chi vuole fare impresa, ha lanciato a settembre del 2013 il bando SMART and START, rivolto a piccole imprese nate da non più di 6 mesi nelle regioni del mezzogiorno e, da febbraio, a condizioni leggermente diverse, per l’area del cratere aquilano. Fondi alle start-up del sud Nel 2013 solo 12 milioni di euro dei fondi destinati alle start-up a contenuto innovativo, circa  il 10% , ha raggiunto le regioni del sud Italia. Smart & Start da una scossa a questo panorama asfittico, mettendo sul tavolo, a fondo perduto, 203 milioni di euro di finanziamenti complessivi a sportello, ovvero, un bando sempre aperto fino ad esaurimento dei fondi. Due i tipi di agevolazione: Smart, destinate a coprire i costi di gestione fino a 200mila euro nei primi quattro anni di avvio dell’impresa (che arrivano fino a 300mila in caso di alto contenuto di innovazione), e Start, per gli investimenti iniziali fino al 65% dell’ammontare totale e fino al 75% per per under 35 ed imprese al femminile. Ogni start-up può fare domanda per accedere ad entrambe le linee di finanziamento, fino ad un ammontare complessivo di 500mila euro in 48 mesi. Get smart, you start! La parola d’ordine per ottenere il sostegno al proprio progetto d’impresa è l’innovazione in tutte le sue declinazioni impreditoriali: nel prodotto, nel modo di proporlo, nel suo marketing e nel modello di business e d’impresa che deve essere social oriented. Per fare domanda non occorre aver già fondato un impresa, ma presentare il prodotto, un suo piano di business ed il team che sostiene il progetto. La costituzione dell’impresa, anche in forma cooperativa, è obbligatoria solo dopo l’approvazione delle agevolazioni per cui si è presentata la domanda. Il tutto on line, con la massima trasparenza, iscrivendosi all’area riservata del sito di SMART and START, dove si possono trovare i fac-simili delle domande, le guide alla compilazione e tutte le risposte alle domande di un aspirante startupper.