Home » APPROFONDIMENTI » L'amore tra cinema e realtà

L'amore tra cinema e realtà

(Internet)

“Gabrielle”

Vari film e documentari parlano della sessualità di persone disabili

L’amore e la sessualità delle persone con disabilità per secoli sono stati un argomento tabù.

Adesso  è stato così accettato al punto di proporre il diritto all’assistenza sessuale come una forma di prostituzione terapeutica.

Questi due aspetti opposti sono legati alla sfera individuale e sociale del bisogno di contatto e della privazione, una condizione affrontata da diversi film.

I differenti film

L’ultimo in ordine di tempo è il francese «Gabrielle», che cerca di affrontare la vita affettiva, nonchè il bisogno d’indipendenza, tra due giovani affetti da ritardo mentale (sindrome di Williams),

Al Film Festival “Lo Spiraglio” è stato presentato il documentario “A Love Supreme” su due ragazzi che vivono in una struttura psichiatrica e che, non potendo sposarsi legalmente, celebrano un “matrimonio libertario” con la partecipazione di tutta la comunità.

Contemporaneamente è uscito in Italia “The special need”, il film del giovane regista Carlo Zoratti che racconta il viaggio di tre amici per aiutare un ragazzo autistico a fare (finalmente) l’amore.

Per quanto riguarda le persone con disabilità motoria, il loro bisogno è stato rappresentato nel film “The Sessions” (2012), che racconta la storia vera di giornalista con un polmone d’ acciaio, che decide di provare l’esperienza con un’assistente sessuale professionista.

Prima ancora vi era stato il film australiano Balla la mia canzone di Rolf de Heer (1998), che aveva destato qualche scandalo per le immagini fin troppo esplicite.

Le esperienze reali

Ma, al di là del cinema, qual è la realtà sessuale delle persone disabili? Da tempo qualcuno ha cominciato (giustamente) a chiederlo ai diretti interessati.

Nel 2013 è stato presentato Sesso amore e disabilità, un progetto e documentario realizzato da Adriano Silanus e Priscilla Berardi, composto da differenti interviste filmate.

Le persone, con disabilità o senza, uomini e donne sia eterosessuali che omosessuali, parlano con franchezza della propria esperienza personale.

Poi anche il canale web Tv Ability Channel, nella sua rubrica Amore Disabili, si occupa di testimonianze, racconti e storie sull’amore e sulla sessualità legate al mondo delle persone con disabilità.

Non mancano neppure i seminari e le tavole rotonde sull’argomento, come DISABILITA’ Incontro tra affettività e sessualità in programma Sabato 21 giugno 2014 presso la Fondazione IRCCS Ca’ Granda  a Milano.