Home » APPROFONDIMENTI » Job Stations per un lavoro

Job Stations per un lavoro

Jobstations, il telelavoro per il collocamento obllicatorio con la 68/99

Job Stations, il telelavoro per il collocamento obbligatorio con la 68/99

I centri offrono telelavoro assistito per il collocamento mirato 

Anche l’inserimento lavorativo di persone in condizioni di svantaggio si apre al coworking e al telelavoro. Job Stations è un centro di telelavoro assistito che offre a persone iscritte a categorie svantaggiate, in particolare a persone con invalidità psichica, l’opportunità di essere reinserite nel mondo del lavoro.

Viene creato nel 2012 in quanto progetto vincitore di un concorso per idee lanciato dalla Fondazione Italiana Accenture in collaborazione con Progetto Itaca Onlus – Associazione Volontari per la salute mentale, sulla piattaforma collaborativa ideaTRE60.

Job Stations nasce con l’obiettivo di aiutare tutte le aziende che desiderano adempiere al collocamento mirato ex legge 68/99, attraverso una soluzione semplice ed efficace che non ha precedenti analoghi in Italia.

Formazione e impiego

Dispone di due centri, a Milano e Roma, dove diversi telelavoratori possono essere impiegati nelle varie postazioni di Job Stations. Le aziende possono scegliere quali attività affidare al telelavoratore selezionandole in base alle competenze. Dopo un percorso formativo propedeutico, i telelavoratori hanno una formazione specifica e graduale sulle mansioni individuate. Rimangono sempre in supporto costante con i tutor, per garantire una continua mediazione tra telelavoratore e azienda ed il raggiungimento degli obiettivi. Viene garantito ai lavoratori un contratto di lavoro subordinato part time (21 ore a sett.) anche a   tempo determinato, secondo il contratto collettivo di riferimento.

Tra le attività presenti nel catalogo delle competenze vi sono ad esempio l’archivista, il Data Miner, che ricerca e analizza i dati e il Data Entry. I telelavoratori possono inoltre essere inseriti nell’ambito della gestione di mansioni contabili e amministrative, per i servizi generali e anche per servizi IT.

Coworking e telelavoro assistito con Jobstation

Coworking e telelavoro assistito con Jobstation

I vantaggi per le aziende

All’azienda questa formula conviene perché non deve pagare la sanzione per il mancato collocamento, non necessita di una postazione lavoro interna, ha a disposizione un lavoratore è produttivo e seguito costantemente, può partecipare a bandi della pubblica amministrazione con la certezza di adempiere alla legge 68/99. Diverse realtà hanno già aderito al progetto in questi anni, assumendo alcuni telelavoratori ed affidando loro alcuni servizi specifici. Le aziende interessate possono contattare il servizio all’indirizzo info@jobstations.it per avere un’offerta di telelavoro qualificato che potrà crescere grazie al consolidamento di una rete di imprese sociali.