Home » CULTURA » Solidarietà piccante – Un peperoncino per l’autismo

Solidarietà piccante – Un peperoncino per l’autismo

Solidarietà Piccante è l'iniziativa lanciata dall'Associazione una breccia nel muro, in collaborazione con il Bambin Gesù e L'accademia Italiana del peperoncino e dil sotegno della Fondazione Vodafone Italia, per sostenere i Centri Terapeutici Facciamo Breccia rivolti ai bambini autistici

Solidarietà Piccante è l’iniziativa lanciata dall’Associazione una breccia nel muro, in collaborazione con il Bambin Gesù e L’accademia Italiana del peperoncino ed il sostegno della Fondazione Vodafone Italia, per raccogliere fondi per i Centri Terapeutici “Facciamo Breccia” rivolti ai bambini autistici

Raccolta fondi a sostegno dei Centri terapeutici “Facciamo Breccia”: si cercano volontari

Dal 3 al 12 ottobre p.v., l’Associazione Una breccia nel muro, in partnerariato con l’Ospedale Pediatrico Bambino Gesù e l’Accademia Italiana del Peperoncino, darà vita alla campagna di sensibilizzazione per l’autismo “Solidarietà piccante – Un peperoncino per l’autismo”.

La manifestazione avrà luogo a livello nazionale e, grazie all’aiuto dei volontari, dei terapisti, degli amici e dei sostenitori dell’Associazione, sarà organizzata una raccolta fondi per aiutare i Centri terapeutici Facciamo breccia“, un progetto realizzato anche con il con il contributo della Fondazione Vodafone Italia e rendere meno gravoso, almeno economicamente, il percorso delle famiglie.

Sarà, inoltre, l’occasione per sensibilizzare la popolazione e fornire corrette informazioni riguardo l’autismo, un tema ancora poco conosciuto.

Una Breccia nel Muro e l’Ospedale Pediatrico Bambino Gesù offrono, in modo integrato, un trattamento precoce e intensivo che coinvolge l’intero nucleo familiare, un percorso innovativo e concreto che rappresenta un unicum nel panorama nazionale, apprezzato dalla comunità scientifica internazionale.

Le terapie proposte sono riconosciute efficaci dalla Linea guida espressa nel 2011 dall’Istituto superiore di sanità. Attualmente, sono attivi due centri Facciamo breccia a Roma e nel centro di Salerno: per bambini da 2 a 6 anni e da 6 a 12 anni e si sta lavorando all’apertura di ulteriori due centri a Torino e in Sicilia. Si chiede la possibilità di avere, come Associazione di volontariato, il sostegno di volontari per portare avanti la campagna.

Una breccia nel muro si occupa di autismo dal 2011

Una breccia nel muro si occupa di autismo dal 2011

L’Associazione una breccia nel Muro

Fondata nel 2011, una breccia nel muro ha come Mission prendersi “cura dei bambini autistici dai 18 mesi ai 12 anni, mediante percorsi cognitivo-comportamentali, personalizzati e intensivi. Migliorare la qualità della loro vita da subito e per il futuro. Sostenere le famiglie dal momento della diagnosi, aiutarle ad accettarla, formarle perché possano continuare il trattamento per i loro figli nell’ambiente domestico. Formare i terapisti alle metodologie cognitivo-comportamentali. Formare gli insegnanti e gli operatori scolastici per accogliere i bambini autistici nelle classi, valorizzarne le competenze e consentire a loro di apprendere e socializzare con i compagni. Svolgere attività di ricerca per migliorare i trattamenti, sottoponendone i risultati alla valutazione internazionale. Contribuire alla conoscenza dell’autismo fra la popolazione e nelle istituzioni”.

Per Info sugli eventi

Una breccia nel muro | Tel. 06.95.94.85.86/7 | info@unabreccianelmuro.it

Alessia Turchi | Fill_Blank Agency | 333 85 33 682 | alessia@fillblank.net