Home » DISABILITA' » Turismo accessibile in vista dell’Expo

Turismo accessibile in vista dell’Expo

(Internet)

expo accessibile

“Turismo accessibile a tutti” è il titolo di un convegno promosso dal Consiglio Regionale della Lombardia in collaborazione con LEDHA, FAND, Apl, Uildm e Roberto Vitali, ideatore del network di turismo accessibile “Village 4 all”.

Parlerà della situazione per l’accoglienza delle persone con disabilità motoria o con bisogni speciale, anche in riferimento alla prossima apertura dell’Expo 2015.

L’appuntamento è per lunedì 26 gennaio dalle ore 9.30 alle 13.30 presso l’Aula 5, Nucleo 4 – Palazzo Lombardia in Piazza città di Lombardia 1 a Milano.

Ad aprire il convegno sarà la consigliera regionale Daniela Maroni, ideatrice e promotrice dell’evento. A seguire vi sarà la presentazione di “ExpoFacile” con l’intervento di Fosca Nomis, disability manager di Expo2015.

A conclusione della mattinata, vi sarà l’intervento di Roberto Vitali che presenta l’esperienza nazionale di Village4All.

Vi sarà anche la partecipazione attiva di tanti gli ospiti speciali,  tra cui il campione di handbike Alex Zanardi, la campionessa mondiale di scherma Bebe Vio e Luca Vagoli, atleta della nazionale italiana di wheelchair hockey.

Per la locandina ed il programma pdf_programma_turismo accessibile a tutti

In ogni caso, a poco più di tre mesi dall’inaugurazione dell’Expo 2015 di Milano, tutte le persone con disabilità, a prescindere dal livello di gravità, avranno diritto a un prezzo ridotto.

Mentre l’accompagnatoreche dovrà avere almeno 18 anni, potrà accedere gratuitamente nel caso in cui il visitatore sia invalido al 100%, invalido del lavoro dall’80 al 100%, invalido per servizio ascritto alla prima categoria, privo di vista per cecità assoluta o con residuo visivo non superiore a un decimo in entrambi gli occhi (con eventuale correzione) oppure sordo.

Nel sito dell’Expo si possono leggere le informazioni sulla documentazione da esibire per l’acquisto ridotto, anche se al momento non è ancora possibile procedere con l’acquisto online.

Entro la fine di gennaio dovrebbero essere resi disponibili una linea telefonica e un indirizzo di posta elettronica tramite i quali si potranno poi ricevere i biglietti.

Probabilmente ne verrà data notizia in occasione del convegno di lunedì 26 gennaio.