Home » APPROFONDIMENTI » Cosy4you, turismo accessibile per Napoli

Cosy4you, turismo accessibile per Napoli

(Internet)

Il progetto Cosy4you

Un progetto di Peepul dalla parte dei disabili

L’associazione di volontariato Peepul dalla parte dei disabili, nell’ambito della Call For Proposal – Grant Programme 2013 della Commissione Europea ed in collaborazione con il Comune di Napoli ha presentato COSY4YOU, Comfortable and Easy for You.

Si tratta di un progetto no profit nato per garantire il diritto al turismo per tutti e che vuole rendere Napoli e la Campania come una meta per un turismo accessibile per le persone con bisogni speciali.

[jwplayer mediaid=”8296″]

L’Associazione Peepul da tempo cerca di portare un cambiamento di mentalità e di atteggiamento verso le persone con disabilità, attraverso azioni concrete di abbattimento di barriere strutturali e culturali con la promozione dei diritti.

In particolare, il piano “Design, Implementation, Promotion and Marketing of Accessible Tourism Itineraries”, è stato realizzato realizzato in partenariato con il Comune di Napoli ed alcuni tour operators come Flag srl, Aritur srl, Airon Tour srl, Emmegi srl, Ischia Business.

App per itinerari accessibili

Il progetto COSY4YOU realizza itinerari turistici accessibili e mette a disposizione anche eventuali supporti di tipo specialistico per far fronte alle diverse esigenze di questa particolare clientela.

Inoltre  ha un sito Web ed una App  che consentono a chiunque di scegliere il proprio viaggio senza problemi e senza ostacoli.

Gli esperti del progetto, infatti, monitorano costantemente le strutture turistiche accessibili con una mappatura continua  al fine di creare nuovi itinerari.

Propongono best practices per la amministrazioni pubbliche, per le aziende e gli operatori del settore che si avvicinassero per la prima volta al mondo del turismo accessibile.

Formazione per le aziende

Infatti le aziende che vogliono testare e potenziare la loro accessibilità per essere inserite negli itinerari turistici di COSY4YOU possono segnalare la propria struttura attraverso la apposita App.

In questo modo usufruiranno di una consulenza gratuita sul mercato del turismo accessibile e tutto il supporto necessario ed abbattendo le barriere senza alcun costo.

Inoltre anche il personale sarà formato in modo idoneo  attraverso corsi di formazione gratuita e di qualità, a partire dal 30 marzo a Napoli.