Home » CULTURA » Milano “A Ruota libera. Itinerari accessibili”

Milano “A Ruota libera. Itinerari accessibili”

Locandina

Una nuova guida per i turisti con disabilità a Milano

Lunedì 27 aprile, ore 11.30, a Palazzo Morando in via Sant’Andrea 6 a Milano è stata presentata la guida “A ruota libera. Itinerari accessibili: istruzioni per l’uso. Milano, le città di arte in sedia a rotelle”.

Una guida pensata per i turisti con disabilità che visiteranno Milano in occasione di Expo 2015 e che vogliono andare alla scoperta dei musei, delle chiese e dei tanti luoghi dell’arte della città.

Le barriere architettoniche infatti possono essere un grande ostacolo non tanto o non solo alla mobilità dei soggetti interessati ma anche e soprattutto alla realizzazione di programmi e progetti turistici.

“A ruota libera”

“A ruota libera” è un progetto già sperimentato per altre città di arte italiane, che vuole fornire indicazioni pratiche e suggerimenti concreti per guidare il viaggiatore disabile lungo un percorso sicuro.

La guida è stata realizzata dalla casa editrice Polaris e dalla Fondazione Cesare Serono, con la collaborazione dell’assessorato alla Cultura e dall’assessorato al Commercio, turismo, servizi civici e marketing territoriale.

Le 110 pagine della guida propongono itinerari pedonali che non presentano ostacoli e permettono di scoprire la città in piena autonomia e che congiungono 15 tra i maggiori punti d’interesse storico, artistico e culturale della città: ‘Itinerario Duomo’, ‘Brera/Castello’ e ‘L’itinerario delle Basiliche’.

Itinerari accessibili

Nella guida sono presenti anche indicazioni su servizi per chi viaggia, per quanto attiene l’accessibilità: ristoranti, toilette, bancomat, farmacie e le misure delle carreggiate, l’altezza di eventuali gradini, gradi di pendenza delle rampe d’accesso fino alla larghezza degli ascensori.

Alla presentazione hanno partecipato tra gli altri Gianfranco Conti, direttore della Fondazione Cesare Serono, Filippo Del Corno, assessore alla cultura, Franco D’Alfonso, assessore al commercio, turismo, servizi civici e marketing territoriale e Pierfrancesco Majorino, assessore politiche sociali e cultura della salute.

“Una guida utile a scoprire i lati più suggestivi della città vissuti attraverso gli occhi e le necessità delle persone con disabilità motoria”, hanno spiegato, “la nostra Milano è un luogo in cui tutti possono anche accedere a quel patrimonio di cultura, di storia e di arte che la nostra città può offrire”.