Home » APPROFONDIMENTI » Premio Louis Braille, arriva la Lotteria Nazionale

Premio Louis Braille, arriva la Lotteria Nazionale

(Internet)

Lotteria Premio Braille

Servirà al finanziamento delle attività dell’ UICI per i non vedenti

La prossima edizione del Premio Louis Braille, assegnato dall’ UICI (unione Italiana dei Ciechi e degli Ipovedenti) a chi si sia distinto nella promozione dei diritti delle persone con disabilità visiva, avrà un importante coronamento istituzionale.

Infatti il 10 settembre 2015 si terrà l’estrazione della Lotteria nazionale Premio Louis Braille, autorizzata dal ministero dell’Economia e delle Finanze con il decreto dello scorso 4 maggio e partita il 15 maggio.

Il primo premio sarà di 500.000 euro, costo di 3 euro per i biglietti che saranno venduti, oltre che dalla tradizionale rete di vendita come le ricevitorie del gioco del lotto, le tabaccherie e gli autogrill, anche direttamente dalle sezioni provinciali dell’Unione italiana dei ciechi e degli ipovedenti.

Sensibilizzazione e risorse

L’idea dell’abbinamento nasce dall’esperienza storica che caratterizza la lotteria in Spagna, dove la Once, ente dei non vedenti spagnoli, gestisce da sempre il concorso nazionale allo scopo di far conoscere le problematiche all’opinione pubblica.

La lotteria servirà per sensibilizzare e trovare risorse: parte del ricavato della vendita (tra il 20 e il 40%) andrà all’UICI quale ente organizzatore che finanzierà le oltre 100 sedi sparse sul territorio.

Tutti i proventi della lotteria verranno devoluti e destinati interamente a sostegno delle strutture regionali e sezionali UICI sul territorio per le attività di supporto e di sostegno ai ciechi e agli ipovedenti italiani.

Le diverse necessità

Si tratta di assistenza e aiuto per la formazione professionale, supporto all’integrazione scolastica, il libro parlato, il servizio di consulenza e di assistenza delle persone anziane, attività ricreative, sportive, integrazione e aggiornamento lavorativo ed altre azioni per le tante persone che in Italia sono colpite da una condizione di disabilità piuttosto grave.

“La lotteria rappresenta un’occasione straordinaria per l’Unione, dice il presidente nazionale Mario Barbuto, sia nell’anno in corso, sia per gli anni futuri, perché ci offre un nuovo strumento di acquisizione delle risorse finanziarie e un mezzo potente di comunicazione con il grande pubblico a livello nazionale”.