Home » DISABILITA' » Migrazione e disabilità: invisibili nell’emergenza

Migrazione e disabilità: invisibili nell’emergenza

 

(Internet)
Migrazioni e disabilità

Convegno presso la Camera dei Deputati a Roma

Convegno Migrazione e disabilità: invisibili nell’emergenza, martedì 9 giugno 2015 dalle 9 alle 13.30 presso la Camera dei Deputati – Sala Salvadori, Roma – Via Uffici del Vicario 21

Essere migranti, essere persone con disabilità: il rischio di quella doppia discriminazione paventata dalla Convenzione ONU sui diritti delle persone con disabilità è un impatto evidente ma ancora poco conosciuto.

Su questi aspetti la Federazione Italiana per il Superamento dell’Handicap ( FISH) ha sviluppato una mirata azione di ricerca (“Migranti con disabilità: conoscere il fenomeno per tutelare i diritti”), in collaborazione con partner qualificati, in particolare con le associazioni Villa Pallavicini e Nessun luogo è Lontano. Ma FISH si è appoggiata anche sulla propria rete territoriale oltre che sull’apporto di ANCI, UNAR, Formez PA, Cie Piemonte e Comune di Lamezia Terme.

Rischio di emarginazione in Italia

Ci si è posti l’obiettivo di indagare le condizioni di vita degli stranieri con disabilità in Italia, selezionando e organizzando le informazioni e i dati disponibili, analizzando la normativa nazionale di riferimento, raccogliendo le storie di vita delle persone con disabilità migrate nel nostro Paese o di seconda generazione.

Ci si propone in questo modo di tracciare i contorni del fenomeno, metterne in luce dimensioni e caratteristiche, individuare le competenze e gli obblighi delle diverse istituzioni coinvolte, e infine fornire alle associazioni territoriali informazioni e indicazioni utili alla funzione di tutela e rappresentanza dei diritti.

Emerge un insieme di criticità di carattere normativo e burocratico, la fotografia di un fenomeno che sfugge non solo alle statistiche ma anche alle istituzioni e spesso anche alle organizzazione della società civile, rimanendo relegato alle famiglie.

Alla presentazione dei risultati seguirà una tavola rotonda;  sono stati invitati oltre che alcuni rappresentanti del Governo (Politiche sociali, Interno, Istruzione), anche i deputati  e referenti istituzionali e dell’associazionismo. 

Visto il numero limitato di posti, gli organizzatori richiedono  l’iscrizione presso la Segreteria FISH (Tel. 06.78851262, email: presidenza@fishonlus.it).

L’evento è realizzato in collaborazione con l’ Istituto per gli Studi sui Servizi Sociali (ISTISSS), ente accreditato per la formazione continua degli assistenti sociali.