Home » CULTURA » L’ Ama Festival e l’ Uomo Nero

L’ Ama Festival e l’ Uomo Nero

Locandina
Ama Festival

Due giornate di incontri a sostegno dell’ integrazione sociale

Anche quest’anno  la Coop Ama e l’ associazione Aquilone organizzano l’ Ama Festival, due giornate di incontri a sostegno dell’ integrazione sociale.

Sabato 4 e domenica 5 luglio dalle ore 17 sino a tarda notte la “Casa Ama” a Castel di Lama ospiterà racconti, presentazioni, mostre e spettacoli.

L’ iniziativa nasce dall’impegno comune della cooperativa Ama per offrire una sponda solidale a giovani e famiglie che vivono il problema della tossicodipendenza, e dell’associazione Aquilone costituitasi nel 1983 a San Benedetto del Tronto con l’obiettivo di prestare accoglienza e supporto a tutte le forme di disagio del territorio e il reinserimento socio-lavorativo di soggetti svantaggiati.

Realizzato anche grazie al contributo della Fondazione Prosolidar Onlus, con i media partner di Igers Piceni e Radio Incredibile, il Festival ospiterà numerosi stand espositivi che vedranno tra i presenti EquiLibri, il CNA Marche, la Fondazione Prosolidar OnlusMade in CarcereEmergency.

L’Uomo Nero

Il tema scelto per questo nuovo appuntamento sarà l’ Uomo Nero, per raccontare il folle, l’immigrato, il diverso, che verrà analizzato attraverso la teoria dei sei gradi di separazione di Stanley Milgram.

Attraverso gli interventi e le letture di psicoterapeuti, documentaristi, giornalisti, scrittori e filosofi, quali Moni Ovadia, Marco Cuciani, Aldo Nove, Wu Ming 2, Gabriele Nissim, Peppe dall’Acqua, Franco Rella, Marco Pesatori,  Claudio Widmann e Contradamerla si darà corpo alla teoria dei sei gradi di separazione, secondo la quale ogni persona è collegata a un’altra attraverso una catena di conoscenze che conta non più di cinque intermediari.

Il Festival inoltre caratterizza questa sua seconda edizione con un approfondimento legato al  tatuaggio declinato attraverso le presentazioni degli scrittori Alessandra Castellani e Nicolai Lilin, oltre alla mostra fotografica tematica, realizzata dal fotografo Alessandro d’Angelo.

Presenti all’interno del programma anche tutta una serie di spettacoli a cura di Fof Circus Ama Festival edition con la Di Filippo Marionette, Ete Clown, gli acrobati del Duo Kaos, il giocoliere Giorgio Bertoldi e il mangiafuoco Raul Somarriba. Si aggiungeranno a questi due appuntamenti serali all’insegna della musica e del teatro: sabato 4 chiude la prima giornata l’ Orchestra di Piazza Vittorio in “ottetto” per l’occasione del Festival. Conclude Ascanio Celestini con lo spettacolo teatrale “Racconti d’Estate”.

programma_ama_festival_2015