Home » APPROFONDIMENTI » Da Bionico Hand protesi per tutti

Da Bionico Hand protesi per tutti

(Internet)

Bionico Hand

Una protesi tecnologica a basso prezzo con stampa 3D e Arduino

Bionico Hand è un un tipo di protesi ad alta tecnologia realizzata in Francia scaricando un progetto in open source in stampa 3D, che porta il costo a cento volte di meno rispetto a quelle in commercio.

E’ stata ispirata da Nicolas Huchet, al quale un incidente con una pressa idraulica ha comportato l’amputazione dell’avambraccio e della mano destra.

Il giovane francese sognava una protesi tecnologica, che non si poteva permettere perché troppo cara e dunque non coperta dall’assistenza sanitaria francese.

[jwplayer mediaid=”11180″]

Ha cominciato quindi a lavorare con uno studio di Rennes che operava con stampa 3D parti meccaniche, con i sensori dagli Stati Uniti e il design dal Brasile, grazie a un programma basato su Arduino.

Il risultato è stato di una protesi al costo di 250 euro, quando le mani bioniche costavano fra gli ottomila e gli 80 mila euro.

Il progetto Bionico Hand

Dopo la prima creazione, si è andato sviluppando il progetto internazionale Bionico Hand, in collaborazione con realtà tecnologiche in Europa, in Russia, in India ed in Quebec.

Vi sono stati diversi incontri, culminati nella Hackaton 2015, per sviluppare e monitorare diversi progetti, tra cui la mano Orange Open Bionics ed il braccialetto Myo Thalmic Labs.

Attualmente stanno realizzando la mano InMoov nel laboratorio di Rennes, con l’intenzione di metterla in commercio ad un prezzo accessibile.

Vedi anche su www.facebook.com/bionicohand

Stampa 3D e non vedenti

Sempre in Francia, Chris Delepierre Thomas Delbergue hanno fondato la Start-up Tri-D che, attraverso la stampa 3D, si propone di creare oggetti palpabili per i non vedenti.

Nel laboratorio digitale di Lille operano: stampando il busto dei loro parenti in 3D e le fotografie a loro più care;rendendo accessibili i luoghi sconosciuti ai non vedenti attraverso mappe e modelli tattili; invitando a riscoprire il mondo grazie ad oggetti specifici e dando accesso all’arte e alla cultura attraverso la riproduzione di opere in miniatura che si possono toccare.