Home » APPROFONDIMENTI » Teaching Accessibility , un mondo tecnologico più inclusivo

Teaching Accessibility , un mondo tecnologico più inclusivo

 

Accessibility rights are human rights

Accessibility rights are human rights

Teaching Accessibility – La tecnologia è parte integrante della nostra cultura, la nostra società e il nostro posto di lavoro e dovrebbe essere utilizzabile da tutti, a prescindere dalle abilità o disabilità.

In collaborazione con università prestigiose come Stanford e la Carnegie Mellon, Microsoft alcune multinazionali della Silicon Valley, Facebook, Dropbox, Yahoo e LinkedIn hanno dato vita a Teaching Accessibility un’originale piattaforma di condivisione che si ha come obiettivo strategico quello di individuare soluzioni per rendere software e nuove tecnologie pienamente accessibili ai disabili. Che per i profani significa consentire a questa speciale categoria di cittadini di usare Word, Windows, FB, email etc senza problemi.

La tecnologia sta diventando una parte onnipresente e quasi necessaria della nostra vita, ma un gruppo di persone è vistosamente lasciato fuori da tutto questo: le persone con disabilità. E ‘un problema che sta creando una barriera significativa alla piena partecipazione del pubblico, in quanto senza accesso alla tecnologia, le persone con disabilità sono lasciate un passo indietro alla comunità dei normodotati. Il Teaching Accessibility  unisce avvocati, il mondo accademico e l’industria di tecnologia americano, che stanno  lavorando insieme per cambiare questa situazione.

A tutt’oggi  non è obbligatoria la piena accessibilità nel mondo del web , con l’eccezione dei siti web istituzionali e pubblici , che sono tenuti ad un livello diverso.

Ma anche internet è una risorsa pubblica ed è diventato un luogo pubblico,  significa che , proprio come un hotel deve mantenere camere accessibili, un giorno il web potrebbe essere richiesto di fare lo stesso.