Home » DISABILITA' » #FattiPrenotABILE, per il turismo accessibile

#FattiPrenotABILE, per il turismo accessibile

#FattiPrenotABILE per il turismo accessibile

#FattiPrenotABILE per il turismo accessibile

Verrà presentato il primo distretto italiano per prenotare on line

Il prossimo 9 ottobre alle ore 17.00 a Rimini, durante TTG incontri, la più importante manifestazione dedicata agli operatori del turismo b2b in Italia, verrà lanciato anche il primo raduno italiano per sostenere il turismo accessibile.

Sarà organizzato un flashmob alle 15 che coinvolgerà le persone con disabilità ed aiuterà i promotori del progetto a sensibilizzare gli operatori turistici ed il pubblico presente alla fiera.

Vedi le istruzioni per partecipare o seguire il flashmob.

In tale occasione verrà presentata ufficialmente #FattiPrenotABILE, il primo distretto italiano di prodotto turistico accessibile e prenotabile on line, realizzato con la collaborazione di Fish e FANDe-Travel District e  Village for all – V4A®  .

#FattiPrenotABILE, motore di ricerca

#FattiPrenotABILE metterà a disposizione di tutti gli utenti web le informazioni utili e affidabili sulle strutture ricettive, grazie ad una formula del tutto nuova, che  riguarda algoritmi di ricerca e di indicizzazione delle offerte, i sistemi di affiliazione, quelli di promozione e distribuzione delle commissioni, nonché le politiche di prezzo e degli sconti.

Questo strumento si presenterà come un vero e proprio motore di ricerca che consentirà di cercare la struttura più adatta ai propri bisogni, specificando i dettagli richiesti, di scegliere e prenotare online con un semplice click la soluzione migliore.

L’ e-Travel District

Per soddisfare adeguatamente tale domanda ci pensa l’ e-Travel District, un ecosistema digitale di prodotto turistico accessibile a cui tutti gli operatori possano partecipare, pubblicando le proprie offerte.

Una rivoluzione nel modo di fare e-commerce che mira a creare un sistema aperto, indipendente,  trasparente e solidale, coinvolgendo nel guadagno anche le principali Federazioni e Associazioni dei Disabili (Fish e Fand), alle quali andrà una parte dei fee per le prenotazioni.

Ma ad averne un vantaggio saranno anche le strutture turistiche che si inseriranno nel sistema, riuscendo così ad intercettare una parte di quei potenziali clienti che già sono in grado di soddisfare.