Home » NEWS » Facciamo un pacco alla camorra, una sfida di qualità

Facciamo un pacco alla camorra, una sfida di qualità

(Internet)

Pacco alla camorra 2015

In vendita i prodotti di legalità, bene comune ed integrazione sociale

Ritorna l’iniziativa natalizia “Facciamo un pacco alla camorra  –  Una Sfida di Qualità”, attuata dal Consorzio Nuova Cooperazione Organizzata (NCO) in collaborazione con il Comitato don Peppe Diana e Libera Associazione  nome e numeri contro le mafie.

Anche quest’anno opera nell’ambito della filiera agroalimentare del progetto La R.E.S. – Rete di Economia Sociale, promosso dal Comitato “don Peppe Diana” e dalla Fondazione Con il Sud in partenariato con altri 29 soggetti tra associazioni, cooperative sociali, istituzioni ecclesiastiche e universitarie del territorio.

Una Rete di Economia Sociale

La rete mette in collegamento diversi luoghi e soggetti in diverse regioni, favorendo così, il dialogo e la collaborazione per lo sviluppo del territorio e la promozione della legalità e del bene comune, oltre all’ integrazione sociale dei cittadini.

Infatti vuole valorizzare e rafforza quelle esperienze nel settore agro-alimentare che utilizzano beni confiscati e svolgono un’attività sociale attraverso l’ inserimento lavorativo o il recupero terapeutico di soggetti deboli e svantaggiati.

[jwplayer mediaid=”13618″]

“Facciamo un pacco alla camorra  –  Una Sfida di Qualità”  comprende prodotti realizzati nell’ ambito del Nuovo Commercio Organizzato, un marchio ad ombrello che promuove una filiera produttiva etica e mira all’educazione, all’integrazione lavorativa e al recupero sociale.

I Pacchi 

Quest’anno comprende due pacchi prodotti provenienti dalla Campania e da altre regioni vicine, con “Il pacco colazione” da 12 euro, per una colazione sana e responsabile, e “Il pacco qualità” da 50 euro, un impegno per la qualità (vedi i prodotti).

Cerca di integrare anche altre iniziative natalizie di economia sociale promosse sul territorio campano, come il “Natale di Libera” del Consorzio Libera Terra, il “Pacco Zero” promosso da Legambiente, il Pacco “Made in Scampia” promosso dalla casa editrice “Marotta&Cafiero”, il Panettone “NataVita” promosso dal Consorzio CoRe presso l’istituto penale per minorenni di Nisida. 

Testimonial dell’iniziativa è il capitano del Napoli, Marek Hamsik, che ha partecipato alla presentazione, svoltasi a Castel Volturno, nella sede del mensile “Informare“ dell’associazione Officina Volturno.