Home » APPROFONDIMENTI » MagiRegno, il primo cartone animato studiato per i bambini disabili

MagiRegno, il primo cartone animato studiato per i bambini disabili

 

personaggi cartone animato

Il primo cartone animato per TUTTI i bambini

Il primo cartone animato senza barriere

Un gruppo di donne promuove, tramite la casa editrice Punti di Vista, un cartone animato per bambini disabili.

Lampadino e Caramella sono i due fratellini protagonisti del cartone che, ripetendo una formula magica si trovano nel “MagiRegno degli Zampa” dove li attendono Re Zampasaggia e suo figlio Zampacorta. In questo nuovo, divertente e speciale mondo, i due fratellini vivono emozionanti avventure stringendo nuove amicizie.

Questa è la breve storia, di quello che si candida ad essere il primo cartone senza barriere concepito per essere fruibile da tutti. I primi cinque episodi del progetto di Cartoon Able saranno, infatti, senza barriere: ai bambini ciechi ed ipovedenti attraverso la descrizione sonora ed una grafica adatta, ai bambini sordi grazie alla presenza dell’interprete della lingua italiana dei segni e ai bambini autistici con l’utilizzo di disegni semplici ma non banali, con poche sfumature e a poche variazioni di tono nei dialoghi e nei sottofondi sonori.

Cartoon Able, non è solo un cartone animato, ma un progetto ampio e complesso selezionato tra oltre 140 proposte sulla piattaforma di crowdfunding di Telecom Italia. L’iniziativa è promossa dalla casa editrice Punti di Vista, una cooperativa formata da sole donne che si occupa di prodotti per bambini con disabilità, generalmente esclusi dall’editoria tradizionale.

Le storie di Lampadino e Caramella, già edite su carta stampata e supporti multimediali, adesso sono pronte per una nuova esperienza.

[jwplayer mediaid=”14024″]

Ora e’ assolutamente necessario raccogliere fondi con l’obiettivo di creare i primi cinque episodi della serie. Per concretizzare il sogno, lo staff della casa editrice è coadiuvato da un pool di esperti del settore (da educatori a psicologi infantili), mentre lo sviluppo della grafica e la realizzazione dell’animazione sono a cura della società Animundi.

Attraverso la piattaforma di crowdfunding With You We Do, fino al 23 gennaio 2016 è possibile sostenere la realizzazione del cartone animato da proporre in Dvd e da abbinare poi a specifici prodotti editoriali dedicati a bambini con disabilità. La somma da raggiungere è di 52 mila euro e finora ne è stata raccolta quasi la metà.

Un’esperienza di  inclusività che non dovrebbe riguardare solo le famiglie che vivono i bisogni speciali, ma dovrebbe essere un mezzo educativo adottato da tutti , accessibile ai formatori, ai docenti ed alle scuole di ogni ordine e grado.