Home » APPROFONDIMENTI » SELFIEmployment per le imprese giovanili

SELFIEmployment per le imprese giovanili

SELFIEmployment a Garanzia Giovani

SELFIEmployment a Garanzia Giovani

Un nuovo fondo nazionale nell’ambito di Garanzia Giovani

SELFIEmployment è il nuovo fondo rotativo nazionale promosso dal Ministero del Lavoro e gestito da Invitalia, per i giovani che scelgono la misura dell’ auto-impiego nell’ ambito del programma europeo Garanzia Giovani.

Tramite questo strumento, le Regioni finanziano progetti di impresa presentati da coloro che si sono iscritti alla misura con finanziamenti agevolati senza interessi fino a 50mila euro.

Le agevolazioni sono rivolte ai giovani fino a 29 anni, che non hanno un lavoro e non sono impegnati in percorsi di studio o di formazione professionale, i cosiddetti Neet.

I finanziamenti previsti

Con una dotazione iniziale di 114,6 milioni di euro, SELFIEmployment è valido in tutta Italia e finanzia progetti che prevedono spese per almeno 5.000 euro, fino a un massimo di 50.000 euro.

I finanziamenti sono a tasso zero, coprono fino al 100% delle spese, non richiedono garanzie personali, devono essere investiti entro 18 mesi e devono essere restituiti in 7 anni.

Le tipologie di finanziamento sono tre, con diverse modalità di erogazione dei contributi: microcredito per spese tra 5.000 e 25.000 euro, microcredito esteso per spese tra 25.000 e 35.000 euro, piccoli prestiti per spese tra 35.000 e 50.000 euro.

Inoltre SELFIEmployment offre un servizio di tutoraggio per accrescere le competenze imprenditoriali dei giovani e favorire lo sviluppo dell’attività scelta.

Le domande on line

Le domande per SELFIEmployment dovranno essere presentate on-line sul portale di Invitalia, su a partire dal 1° marzo 2016.

Per richiedere le agevolazioni gli interessati dovranno registrarsi  ai servizi online di Invitalia, indicando un indirizzo di posta elettronica ordinario.

Poi accedere al sito riservato per compilare direttamente online la domanda, caricare il business plan e la documentazione da allegare.

Per concludere la procedura di presentazione della domanda è necessario possedere una firma digitale e un indirizzo di posta elettronica certificata (PEC).

Le modalità di presentazione della domanda, i dettagli sugli incentivi e i criteri di valutazione sono descritti nell’ Avviso Pubblico del Ministero del Lavoro.

Nella pagina Modulistica sono elencati tutti i documenti necessari.

Per maggiori informazioni rivolgersi a info@invitalia.it o al numero azzurro 848.886886