Home » APPROFONDIMENTI » Vantablack, nero assoluto

Vantablack, nero assoluto

Da nanotubi di carbonio il materiale più nero del mondo

Da nanotubi di carbonio il materiale più nero del mondo

Dalle nanotecnologie un nuovo materiale che assorbe tutta la luce

Il nero più nero possibile è si tratta. Si chiama VantaBlack, che significa Vertically Aligned Nanotube Array black (nero di Matrice di Nonotubi Allineati Verticalmente) ed è realizzato in nanotubi di carbonio. La particolarità di questo materiale, prodotto dall’inglese SurreyNanoSystems, una società creata 10 anni a fa da scienziati dell’Istituto di tecnologia avanzata dell’Università del Surrey e specializzata nella produzione a bassa temperatura di nanomateriali, è la capacità di assorbire quasi totalmente la luce che lo colpisce: addirittura il 99.965% percento, riflettendone una frazione che l’occhio umano non è in grado percepire.

[jwplayer mediaid=”15372″]

Nel video, una sorprendente dimostrazione delle doti ottiche di VantaBlack, il nuovo materiale nanotecnologico a base di carbonio che assorbe tutta la luce che riceve (o quasi)

VantaBlack, che nasce per applicazioni di precisione per l’industria aerospaziale, è prodotto in due versioni: lastre realizzate in camere a vuoto e spray. La sua capacità di assorbire la luce, anche nelle lunghezze d’onda invisibili all’occhio umano e quella laser, crea degli effetti sorprendenti, come quello di dare l’illusione, se spruzzato su un oggetto tridimensionale, che esso sia invece a 2 sole dimensioni, ovvero piatto. Questo grazie al fatto che su qualsiasi superficie coperta da questo materiale ad alta tecnologia non è possibile in alcun modo distinguere luci ed ombre. Grazie questa sua dote davvero singolare e ad altre caratteristiche fisiche, come l’alta conduttività termica e forte idrorepellenza, oltre che nell’industria aerospaziale, dove viene utilizzato per la taratura di strumenti ottici ad altissima precisione destinati ai satelliti, VantaBlack sta trovando applicazione in diversi settori. Infatti, il nuovo materiale viene utilizzato nella produzione di collettori termici ad energia solare ad alta efficienza, sensori, strumenti ottici scientifici, ma anche in architettura, nel settore degli oggetti di lusso e del design