Hosteria di Villalba, territorio ed integrazione

Hosteria di Villalba
Hosteria di Villalba

Un ristorante in Umbria che porta lavoro per tutti e tradizione

E’ stata realizzata nel Comune di Allerona, nell’area naturale protetta della Selva di Meana, tra Umbria Lazio e Toscana,  l’ Hosteria di Villalba.

Un vecchio casale che è stato ristrutturato della Cooperativa sociale Oasi agricola,  per offrire ospitalità turistica e portare 10 nuovi posti di lavoro, anche per persone svantaggiate, in un’area inutilizzata.

L’Hosteria di Villalba è un progetto del Consorzio di cooperative sociali COESO, di cui fa parte anche la cooperativa Oasi che si occupa di  produzioni agricole di qualità (orticoltura e olio), inclusione sociale ed opportunità di lavoro.

La struttura

La struttura tradizionale in pietra comprende un ristorante con 70 posti, una struttura ricettiva con 3 appartamenti e 10 piazzole attrezzate per la sosta dei camper.

3 dicembre 2022, Giornata Internazionale delle Nazioni Unite dei diritti delle persone con disabilità: a Grottaferrata il convegno 'Lazio, Turismo per Tutti - Senza Barriere: verso una Mappa dei percorsi accessibili' clicca sul banner per scoprire di più!

Il pianterreno ospita ora un ristorante di 70 posti con un’offerta enogastronomica che punta sul territorio, con piatti e prodotti locali.

Il piano superiore è riservato alla ricettività, con tre comodi e spaziosi appartamenti disponibili su prenotazione.

L’Hosteria di Villalba è parte di una più ampia azione di recupero e riuso del patrimonio edilizio rurale regionale all’interno del Parco di Villalba e che comprende anche la Baita di Villalba e il casale Acquaviva di San Pietro Aqueortus, tutte strutture che erano inutilizzate.

Una rete per lo sviluppo naturale

Grazie ad un combinato di risorse pubbliche e di risorse del Consorzio di Cooperative Sociali COESO, oggi tutte queste ricchezze possono essere oggi valorizzate.

Per un nuovo sviluppo del territorio e per l’ integrazione delle persone più svantaggiate, grazie all’opera delle cooperative sociali del Terzo settore per realizzare il bene comune.

L’Hostaria di Villalba infatti è solo il primo tassello per un progetto globale che prevede diverse attività nella natura, come escursioni a piedi, in mountain bike, a cavallo, visite guidate, corsi di riconoscimento e raccolta di erbe aromatiche e medicinali, lezioni di cucina popolare e tradizioni locali, meditazioni.

In primavera la struttura resterà aperta venerdì, sabato e domenica mentre per l’apertura settimanale si dovrà attendere la stagione più calda.

Per informazioni:

Tel. +39 392 1584805

www.parcodivillalba.it