Home » APPROFONDIMENTI » Dagli Usa una app contro lo spreco alimentare

Dagli Usa una app contro lo spreco alimentare

Il Dipartimento federale per l'agricoltura degli Usa ha creato una app che ti avverte quando il cibo sta per scadere: meno rischi e meno sprechi

Una app che ti avverte quando il cibo sta per scadere: meno rischi e meno sprechi

Il Dipartimento per l’agricoltura degli Stati Uniti ha lanciato un App che avverte quando gli alimenti sono vicini alla scadenza.

Un’altra iniziativa per ridurre gli sprechi di cibo che punta anche alla salute alimentare. La Usda, il Dipartimento Federale degli Stati Uniti per l’agricoltura ha infatti lanciato Food Keeper, una app per dispositivi Apple e Android, che ti avverte da smarphone quando i cibi che hai in frigo ed in dispensa sono vicini alla scadenza e devono essere consumati.

Il duplice obiettivo della App contro lo spreco alimentare, lanciata il 2 aprile scorso, prima del World Health Day  dedicato quest’anno al diabete, è quello di evitare sprechi di cibo e di impedire possibili intossicazioni alimentari dovute a cibo scaduto ed avariato.

Secondo i dati diffusi dalla Usda, ogni anno negli Usa vanno infatti sprecate oltre 75 milioni di tonnellate di cibo, il 21 per cento di quello annualmente disponibile negli Stati Uniti. Uno spreco alimentare che vale circa 161 miliardi di dollari, pari  a poco meno di 140 miliardi di euro: in pratica ben più del Prodotto Interno Lordo di un Paese europeo come l’Ungheria.

La app, oltre all’alert scadenza per 400 diversi prodotti alimentari, inclusi i cibi per neonati, fornisce informazioni sulla conservazione degli alimenti, sul trattamento e la cottura e comprende inoltre un vero e proprio ricettario. E’ disponibile inoltre un’assistenza a distanza h24 7 giorni su 7 per chiarire ogni dubbio ai consumatori riguardo i cibi.

Food Keeper è frutto della Food Waste Challenge, una campagna contro lo spreco di cibo lanciata nel 2013 e che coinvolge, oltre ai  consumatori, le scuole, le università, le amministrazioni locali e tutta la filiera di produzione dei generi alimentari. Dalla produzione, alla trasformazione per arrivare alla distribuzione, fino a supermercati, negozi e ristoranti. 

“Questa applicazione aiuterà a ridurre lo spreco di cibo mostrando ai consumatori come conservarlo in modo appropriato e ricordando loro di utilizzarlo prima che sia da gettare – ha commentato Tom Vilsack, il Segretario all’Agricoltura del Governo Federale – questo aiuterà i consumatori a risparmiare denaro e a ridurre la quantità di cibo ancora commestibile che finisce in discarica”.

In tutto il mondo, ogni anno, secondo dati Fao del 2011, vengono sprecate 1 miliardo e 300 milioni di tonnellate di cibo. In Europa si buttano 89 milioni di tonnellate di cibo all’anno, e solo in Italia ne sprechiamo 10497 tonnellate, pari a 179 chili per ogni italiano.