Home » DIRITTI » Nessuno è disabile alla felicità

Nessuno è disabile alla felicità

Nessuno è disabile alla felicità

Nessuno è disabile alla felicità

Campagna di sostegno alle famiglie con bambini con paralisi cerebrale

È stata presentata a Milano la campagna SMS solidale di Fondazione Ariel, Nessuno è disabile alla felicità, attiva al numero 45503 dall’1 al 21 giugno, per realizzare il nuovo progetto di sostegno alle famiglie con bambini con paralisi cerebrale e disabilità neuromotorie.

Inoltre, dal momento che i centri sanitari sono un punto di riferimento per le cure terapeutiche ma spesso non offrono sufficienti azioni di supporto psicologico e sociale, Fondazione Ariel ha presentato anche il nuovo progetto Anche la mia famiglia sorride, a cui verranno dedicati i fondi raccolti attraverso la campagna SMS solidale attiva fino al 21 giugno.

Una serie di attività dedicate a migliorare la qualità di vita del disabile e dell’intero nucleo familiare: momenti ludico-ricreativi e di tempo libero (con il coinvolgimento di almeno 50 bambini con paralisi cerebrale infantile e i loro genitori), seminari di sensibilizzazione e formazione (8 seminari per circa 500 individui, tra famiglie, operatori e volontari), ampliamento del servizio psicologico di sostegno alla famiglia (per almeno 50 coppie di genitori) e, infine, momenti esclusivi e di gruppo dedicati ai siblings, che coinvolgeranno almeno 70 fratelli e sorelle di bambini con disabilità.

Numerosi i testimonial

Hanno portato la loro testimonianza e raccontato l’importanza di questi interventi e del progetto quattro famiglie, che da anni si avvalgono dei servizi e delle attività di Fondazione Ariel.

Oltre alle istituzioni, appoggiano la campagna solidale tanti amici: Martin Castrogiovanni, il grande pilone della nazionale italiana di rugby, Antonio Rossi, campione olimpico e mondiale di kayak, oggi assessore allo Sport e al Tempo libero di Regione Lombardia, i simpaticissimi comici Angelo Pintus, Max Vitale, Fabrizio Fontana, Angelo Pisani e Katia Follesa, il grande regista Maurizio Nichetti, la giornalista Simona Arrigoni, la campionessa di sci paralimpico Melania Corradini, Nicole Orlando, campionessa paralimpica  e ancora tante altre famiglie, professionisti e medici che si distinguono per positività e coraggio nella professione e nella vita.

Per informazioni e approfondimenti, contattare al numero  02.8224.2315 oppure scrivere a fondazione.ariel@humanitas.it.