Home » APPROFONDIMENTI » Le App di Finish Italy Challenge

Le App di Finish Italy Challenge

 

Finish Italy Challenge

Finish Italy Challenge

Competizione per applicazioni software in ambito agroalimentare

Si è conclusa a giugno Finish Italy Challenge, la competizione aperta alle PMI e lanciata dal progetto europeo ed acceleratore d’impresa Finish (Food Intelligent and Information Sharing for Business Collaboration).

Lo scopo del bando, partito a fine marzo, era quello di promuovere lo sviluppo di applicazioni software in ambito agroalimentare che facciano uso delle tecnologie FIWARE.

L’evento si è svolto nella sede della Fondazione Democenter di Modena, all’interno del Tecnopolo, nel campus di ingegneria “Enzo Ferrari”.

Ti Mangio Con Gli Occhi

Le quattro aziende selezionate hanno presentato i loro progetti innovativi alla giuria formata da docenti universitari e rappresentanti di associazioni imprenditoriali.

La classifica finale ha visto al primo posto Ti Mangio Con Gli Occhi, applicazione proposta dalla cooperativa Aida di Soliera (Modena) che consente a chi soffre di diverse forme di disabilità di effettuare acquisti, di scegliere locali e prodotti in modo semplice e diretto.

Il dispositivo permetterà a persone con disabilità e turisti stranieri di consultare autonomamente il menù di ristoranti, bar e agriturismi, tramite la traduzione in immagini del menù testuale, semplicemente fotografandolo con il proprio cellulare.

Tale modalità potrebbe in futuro diventare un marchio di qualità per gli stessi esercizi aderenti.

Gli altri premiati

Al secondo posto si è classificato TETRA-FRET, di Archon Technologies, che ha messo a punto una modalità per il trasporto di alimenti in ambiente refrigerato, protetto e tracciabile.

In terza posizione l’applicazione In-seat food and beverage delivery APP, della francese con prossima sede a Modena GIL rmache consente di ordinare cibo prima e durante grandi eventi.

Quarto posto per Food Health Monitor, applicazione dell’emiliana DataRiver che permette di recepire in tempo reale eventuali allarmi di natura alimentare.

La giornata ha anche consentito di approfondire le potenzialità di FIWARE, in quanto piattaforma open, anche attraverso le testimonianze delle aziende italiane che hanno già sviluppato applicazioni mediante queste tecnologie.

In passato di era aggiudicato il contributo di Finish solo l’impresa italiana Holonix, spinoff  universitario che si occupa prevalentemente di innovazione e ottimizzazione dei prodotti con l’Internet of things.

Salva

Salva