Il Campidoglio approva un Regolamento per l’inserimento lavorativo per persone in condizione di svantaggio

L’Assemblea del Comune di Roma, con approvazione unanime, ha dato il via libera al ‘Regolamento delle procedure contrattuali per l’inserimento lavorativo di persone in condizione di svantaggio’, questo è finalizzato a promuovere l’occupazione e le pari opportunità di soggetti a forte rischio di esclusione sociale, e tra gli altri a persone con disabilità fisica, psichica e sensoriale, donne vittime di violenza e tratta, minori in età lavorativa provenienti da famiglie fragili, detenuti ed ex detenuti.

Con questa delibera si pone in particolare attenzione al testo di riforma del Terzo settore, mediante la stipula di convenzioni con le cooperative sociali di ‘tipo B’ e l’introduzione di clausole sociali negli appalti pubblici per l’inserimento lavorativo delle persone a forte rischio di esclusione, uno strumento utile alla creazione di condizioni favorevoli alla ricerca e all’ottenimento di un lavoro, si può superare le logiche di assistenzialismo, per permettere di ridare valore al mondo delle centrali cooperative e a far fare un salto in avanti alla Capitale in tema di politiche sociali e del lavoro.

Il consigliere Erica Battaglia, prima firmataria della delibera e presidente della commissione capitolina Cultura e Lavoro, tiene a ringraziare il Sindaco Roberto Gualtieri, tutti i consiglieri di maggioranza e opposizione, in commissione e in Aula, gli uffici, la dirigenza del Comune di Roma, per aver contribuito, ciascuno con il proprio lavoro, alla stesura di un testo innovativo e all’avanguardia a livello nazionale, quale è il Regolamento.

 

3 dicembre 2022, Giornata Internazionale delle Nazioni Unite dei diritti delle persone con disabilità: a Grottaferrata il convegno 'Lazio, Turismo per Tutti - Senza Barriere: verso una Mappa dei percorsi accessibili' clicca sul banner per scoprire di più!

 

Photo: by Cooperativa Sociale Integrata Matrioska