Home » APPROFONDIMENTI » AL VIA DOVESALUTE

AL VIA DOVESALUTE

Il portale del Ministero della Salute sulle strutture sanitarie

Il portale del Ministero della Salute sulle strutture sanitarie

Un portale per le strutture sanitarie in Italia

“Comincia una rivoluzione della trasparenza dei servizi sanitari e anche un cambio culturale”. Così la ministra della Salute Beatrice Lorenzin ha commentato il lancio del portale on-line www.dovesalute.gov.it un sito aperto ai cittadini per facilitare l’uso dei servizi sanitari e sociosanitari.

Il portale del ministero della Salute, definito da alcune fonte giornalistiche il “tripadvisor della sanità”, rende disponibili i dati sulle caratteristiche strutturali, funzionali e di attività delle strutture che costituiscono la rete di offerta sanitaria. Informazioni e contatti, mappa con l’indirizzo e indicazioni stradali, servizi presenti.

Sul portale sono presenti anche i commenti di altri utenti che hanno usufruito della struttura. Siamo andati a leggere le differenze nella città di Roma dove le “stelle” attribuite come votazione alle varie strutture, restituiscono un panorama di gradimento medio-alto.

Tra gli obiettivi dell’iniziativa ci sono anche la riduzione della mobilità interregionale e il miglioramento della competitività del Sistema Sanitario Nazionale rispetto alla sfida delle cure transfrontaliere.

«Il sito rappresenta un importante strumento di trasparenza – sottolinea una nota del ministero – e di conoscenza delle strutture e della qualità dell’assistenza erogata che può contribuire a ridurre lo spostamento dei pazienti italiani da una Regione all’altra, a incentivare un miglioramento delle performance delle strutture e ad attrarre pazienti e investimenti da altri Paesi europei, rendendo il nostro Servizio sanitario competitivo nell’Ue anche alla luce del recente recepimento della Direttiva sull’assistenza sanitaria transfrontaliera».

Abbiamo testato il portale per le strutture di Roma immettendo alcune parole chiave, a seconda della specialità (allergologia, cardiologia, ecc.) e il sistema sembra funzionare.