Home » APPROFONDIMENTI » ARRIVANO LE APP PER RICORDARE DI PRENDERE I MEDICINALI

ARRIVANO LE APP PER RICORDARE DI PRENDERE I MEDICINALI

Medicinali

Medicinali

La pillola giusta al momento giusto

Dopo i 65 anni, in media si prendono 5 farmaci al giorno – più di 10 pillole per l’11% degli anziani. Quando un paziente deve assumere più farmaci, esiste il rischio di sbagliare con le pasticche e gli orari. Gli smartphone e altri dispostivi possono essere di aiuto. Nascono così delle applicazioni per smartphone che possono aiutare gli anziani, ma non solo loro, a rispettare compiutamente le terapie. Specialmente quando alla persona vengono prescritti piani terapeutici complessi che prevedono l’uso di più farmaci, esiste il rischio di dimenticare una delle somministrazioni pregiudicando la riuscita della terapia.

Si tratta di programmini che fanno il proprio lavoro gratuitamente, o al costo di pochi centesimi. Le applicazioni sono disponibili sia per iPhone che per ambiente Android.

Le APP disponibili

iPill è una app sviluppata per ambiente Apple e programmata completamente in italiano. È possibile scegliere anche di farla parlare francese, inglese, portoghese, russo e spagnolo. Tra le sue funzioni c’è anche quella di poter programmare pulsanti a scelta rapida per chiamare, in caso di malessere, il proprio medico o un proprio familiare.

Pill reminder: a questo nome corrispondono due applicazioni omonime sviluppate per ambiente Android e per Apple. Sono state scritte in inglese ma se l’utente ha un minimo di dimestichezza con la lingua, la grafica chiara ed essenziale aiuterà a tenere sotto controllo le proprie terapie. Sono entrambe gratuite.

Pillboxie: si tratta di un’app sviluppata per dispositivi Apple ed è caratterizzata da una grafica molto chiara. Per funzionare non ha bisogno di nessuna connessione alla rete ed è possibile programmarla in modo da associare un colore vivace e un suono specifico a ogni farmaco.