Home » NEWS » Tessera sanitaria europea: disponibile l’app

Tessera sanitaria europea: disponibile l’app

La Team, introdotta in Italia nel 2004  (fronte)

La Team, introdotta in Italia nel 2004 (fronte)

La sanità europea su mobile

La tessera sanitaria europea va su smartphone. Per i cittadini dei 28 stati aderenti all’Ue e degli stati associatiall’Unione – Islanda, Lichtenstein, Norvegia e svizzera – è stata infatti creata, nelle diverse lingue dell’Unione Europea, un’app per mobile con tutte le informazioni utili per utilizzare in ogni Paese la propria  Tessera Europea di Assicurazione e MalattiaTEAM. L’App Team si può scaricare da dall’App Store di Apple per iOS, da Google Play per Android e da Windows Marketplace per Windows Phone. L’app è scaricabile, nelle 3 differenti versioni, anche dal sito del Direttorato Generale della Commissione europea per l’occupazione, gli affari sociali e l’inclusione. Un’importante novità per ottenere assistenza sanitaria paritaria in tutti Paesi europei, in un periodo, quello estivo, in cui con il turismo s’intensificano s’intensificano spostamenti attraverso l’Europa.

La Team, introdotta in Italia nel 2004 (il retro con i dati europei)

La Team, introdotta in Italia nel 2004 (il retro con i dati europei)

Introdotta in Italia dal 2004

La tessera sanitaria europea, introdotta in italia da ormai 10 anni, è ormai molto conosciuta e quasi 200 milioni di cittadini europei la portano in viaggio con loro. Probabilmente, però, qualcuno lo fa senza neanche saperlo, visto che la Team non è altro che il retro della tessera sanitaria nazionale o della carta regionale dei servizi valida per i cittadini di Lombardia, Friuli Venezia Giulia e SiciliaLa tessera viene rilasciata a tutte le persone a carico del Servizio sanitario nazionale in possesso della cittadinanza italiana e con residenza in Italia e spetta anche ai cittadini extracomunitari regolarmente residenti uno stato Ue.

Grazie alla Team si viaggia sicuri e, in caso di necessità, si riceve assistenza sanitaria nei 28 paesi europei compresi Islanda, Liechtenstein, Norvegia e Svizzera. Basta mostrarla negli ospedali o negli studi convenzionati con il sistema sanitario pubblico. Attenzione, però, occorre ricordare che la Team non è un’alternativa all’assicurazione di viaggio e non copre l’assistenza sanitaria privata né costi aggiuntivi, come quelli del volo di ritorno al proprio paese di provenienza o relativi a beni persi o rubati. Inoltre, è bene sottolineare che Team non copre i costi se si viaggia al solo scopo di ottenere cure mediche e, soprattutto non garantisce servizi gratuiti: infatti, sistemi sanitari dei vari paesi sono diversi e: determinati servizi che nel proprio paese sono gratuiti potrebbero non esserlo in un altro stato.